Accordo firmato da Alberto De Toni e Giancarlo Cruder

Protocollo d'intesa tra Università e Ge.Tur

Obiettivo: promuovere iniziative culturali per i giovani universitari e i potenziali studenti, in particolare nel settore dell’orientamento a giovani e famiglie

Protocollo d’intesa tra l’Università di Udine e la cooperativa Ge.Tur, realtà regionale nel settore dell’assistenza, del turismo sociale e del tempo libero che opera in sinergia con le istituzioni scolastiche. L’accordo attiva una collaborazione finalizzata alla promozione di iniziative culturali per gli studenti dell’Ateneo e i potenziali studenti, in particolare nel settore dell’orientamento ai giovani e alle loro famiglie. L’intesa ha durata triennale ed è rinnovabile. Il protocollo è stato firmato a palazzo Florio a Udine dal rettore dell’Università, Alberto De Toni, e dal presidente di Ge.Tur, Giancarlo Cruder.

La collaborazione riguarderà, in particolare, l’organizzazione nelle sedi Getur di Lignano Sabbiadoro e Piani di Luzza, in Comune di Forni Avoltri, di attività culturali, cicli di conferenze, summer e winter school, che l’Ateneo promuove anche in collaborazione con le scuole. 

«L’accordo con Getur – ha detto Alberto De Toni –, che ringraziamo per la disponibilità e la volontà di collaborare con l’Ateneo, consentirà a studenti e docenti di ampliare le possibilità di usufruire di spazi, strutture e servizi di alto livello per iniziative universitarie di qualità, anche in collaborazione con il territorio, e di ampliare le opportunità per avvicinare i futuri studenti e svolgere nuove iniziative di orientamento». 

Giancarlo Cruder ha espresso grande soddisfazione e ha ringraziato il rettore De Toni e l’Ateneo «per aver scelto Getur per le sue attività istituzionali attivando una collaborazione che – ha detto – assume un significato ancor maggiore nel quarantesimo anniversario del terremoto del Friuli che segnò un punto di svolta nella nascita dell’Università del Friuli». Il protocollo «risponde alla nostra missione strategica – ha sottolineato Cruder – di collaborare con le istituzioni, in particolare quelle culturali, in primis l’Università, mettendo a disposizione di studenti e docenti le nostre strutture». 

Per l’Ateneo erano presenti alla firma anche Manuela Croatto, responsabile dell’Area servizi per gli studenti, e Raffaella Bombi del Dipartimento di studi umanistici e del patrimonio culturale. Bombi e Vincenzo Orioles sono i promotori scientifici, con la Società italiana di glottologia, della Scuola estiva di glottologia e linguistica che, giunta alla 41esima edizione, dal 2012 si svolge in collaborazione con Getur.

 

Condividi

Stampa

Sullo stesso tema