Appuntamento venerdì 10 ottobre, alle 10, aula 3 del polo di via Tomadini 30 a Udine

Infortuni sul lavoro e individuazione delle responsabilità

Giornata di formazione in collaborazione con la Scuola superiore della magistratura e l’Ordine degli avvocati di Udine e conferimento del premio di laurea “Giuseppe Lombardi”

“Infortuni sul lavoro. Il nodo delle responsabilità” è il tema del convegno che si terrà all’Università di Udine venerdì 10 ottobre, dalle 10, nell’aula 3 del polo economico-giuridico dell’Ateneo (via Tomadini 30, Udine). L’appuntamento è organizzato dal Dipartimento di scienze giuridiche dell’Ateneo, dalla Scuola superiore della magistratura – sede di Trieste e dall’Ordine degli avvocati di Udine. Il convegno sarà l’occasione per fornire un aggiornamento formativo a quanti operano nei settori della prevenzione, e dell’accertamento delle responsabilità, in tema di infortuni sul lavoro. È rivolto, in particolare, a magistrati, avvocati, consulenti del lavoro, studenti e a tutti gli interessati.

In apertura i saluti di Stefano Grimaz, delegato alla sicurezza dell’Università di Udine, e l’introduzione ai lavori di Marina Brollo, direttrice del Dipartimento di scienze giuridiche. Coordinerà Gloria Carlesso, referente della formazione distrettuale della Scuola superiore della magistratura.

Interverranno, fra gli altri, il magistrato Raffele Tito, procuratore aggiunto presso il Tribunale di Udine; i giuslavoristi, Paolo Pascucci dell’Università “Carlo Bo” di Urbino, Valeria Filì dell’Università di Udine e Roberta Nunin dell’Università di Trieste; l’imprenditore Adriano Luci, già presidente di Confindustria Udine e attuale componente il consiglio direttivo, e Claudia Zuliani, direttore della Prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro dell’Azienda per i servizi socio sanitari n. 4 “Medio Friuli”.

In chiusura (alle 12.30 circa) sarà assegnato il premio di laurea in memoria del magistrato Giuseppe Lombardi, giunto alla quarta edizione. Il riconoscimento, Il premio, del valore di 2 mila euro e riservato a laureati dell’Università di Udine con tesi sul diritto della sicurezza nell’ambiente di lavoro, sarà consegnato dal presidente di Autovie Venete, Emilio Terpin.

Il premio “Lombardi”, promosso dalla famiglia e dagli amici del magistrato e dall’Ateneo friulano, è sostenuto da Autovie Venete, dalle case editrici Cedam e Utet giuridica e da Ipsoa. Gode inoltre del patrocinio dell’Azienda per i servizi socio sanitari n. 4 “Medio Friuli”, della Camera penale friulana di Udine, di Confindustria Udine, della direzione regionale dell’Inail e della sede di Udine dell’Inps.

«La novità di questa edizione – segnala Marina Brollo – è la prestigiosa collaborazione con la Scuola superiore della magistratura di Trieste e con l’Ordine degli avvocati di Udine per fare una giornata di alta formazione su un tema molto ‘caldo’, quello degli infortuni sul lavoro. Quindi oltre alla memoria, oltre alla formazione dei giovani, c’è anche l'alta formazione sempre nel nome del rimpianto magistrato Lombardi».

Sullo stesso tema

Venerdì 5 Novembre

Premio Lombardi a una ricerca sulla tutela dei lavoratori fragili durante la pandemia

La vincitrice Caterina Mazzanti ha svolto il dottorato in Scienze giuridiche all’Università di Udine

Martedì 2 Novembre

Sicurezza sul lavoro e pubblica amministrazione: convegno e premio dedicati a Giuseppe Lombardi

11ª edizione dell’evento per l’alta formazione per il diritto al lavoro sicuro

Lunedì 23 Novembre

Borsa di studio post lauream dedicata al tema della tutela dei lavoratori fragili

Presentata venerdì scorso in occasione della decima edizione del Premio di laurea “Giuseppe Lombardi”