Dal 16 marzo 2017 al 30 aprile 2018, offre 4 diversi percorsi didattici

Master Chief Financial Officer: competenze, strumenti, operatività tra cambiamento e complessità

Primo master universitario di II livello del nord-est per formare professionisti nel governo delle imprese in contesti complessi e in rapido cambiamento

La crisi globale con i suoi effetti dirompenti sull’economia ha messo e sta tuttora mettendo a dura prova gli assetti strategici, gestionali, strutturali delle aziende al punto da far riflettere su “nuovi possibili modelli per fare impresa”. L’evoluzione verso condizioni di crescente complessità sta infatti imponendo alle imprese il ripensamento di molti approcci fino a questo momento adottati e la ricerca di soluzioni coerenti con i livelli e le forme di complessità esistenti o emergenti. In uno scenario profondamente mutato, dinamico e caotico, che investe tutti i settori dell’economia e interessa tutti gli operatori del sistema, diventa cruciale chiedersi quale sia il nuovo modo di “fare azienda anche nella PMI o nell’Impresa dell’Imprenditore del nord-est italiano” e quali debbano essere le strategie e gli strumenti per la sua concretizzazione.
 
Il nuovo contesto tra cambiamento e complessità come presupposto per il progetto di master
In questo contesto, la sopravvivenza e lo sviluppo, la riorganizzazione e la ristrutturazione, il risanamento e il rilancio delle aziende impone conoscenze specifiche e adeguate per governare contesti competitivi sempre più dinamici, turbolenti, caotici. Le difficoltà legate alla congiuntura economica e la marcata variabilità dei nuovi scenari obbligano le imprese a impostare strategie dinamiche e rapidamente modificabili; creare strutture flessibili e coerenti con i profondi cambiamenti in atto; dotarsi di portafogli di opzioni ampi, realmente esercitabili, agevolmente manovrabili e rapidamente riconfigurabili; prestare sempre più attenzione ai segnali deboli oltre che forti; governare le attività e i processi sia interni sia esterni dell’impresa; presidiare i processi dell’intera filiera produttiva in maniera flessibile; prestare sempre più attenzione alle alleanze, alle forme aggregative e reticolari; dotarsi e far emergere sempre più “skills per il governo della complessità” come la creatività, l’improvvisazione, la flessibilità, la leggerezza, la rapidità; presidiare infine in maniera sempre più marcata i problemi strategici e operativi dotandosi di adeguati strumenti di misurazione e controllo.
 
In sintesi, i presupposti generali del progetto:
·       Complessità crescente del “fare impresa”;
·       Presupposti per nuovi modelli del “fare impresa”;
·       Crisi globale con effetti più o meno dirompenti sull’economia;
·       Contesti competitivi sempre più dinamici, turbolenti, incerti e caotici;
·       Imprese con caratteristiche strategiche-gestionali-strutturali spesso da riconfigurare e adeguare;
·       Esigenza di strategie dinamiche e rapidamente riconfigurabili;
·       Strutture flessibili, attenzione per i processi interni ma anche esterni;
·       Necessità di strumenti di misurazione e controllo adeguati.
 
Competenze professionali eccellenti per il mondo delle imprese
L’economia che evolve rapidamente e con mutevolezza stimola la domanda di nuove competenze professionali per tutte le attività della catena del valore. Le focalizzazioni gestionali mutano, portando alla ridefinizione delle skills necessarie per affrontare nuovi compiti e riconfigurare quelli esistenti.
Il cambiamento ambientale continuo e radicale produce così effetti rilevanti anche sulle funzioni di amministrazione, controllo e finanza delle imprese. Il CFO diventa sempre più critico per la necessità di assicurare, da un lato, il supporto efficace alle transazioni finanziarie e, dall’altro, la disponibilità di sistemi direzionali efficaci nel sostenere la creazione di valore economico. Le funzioni di amministrazione, controllo e finanza diventano sempre più importanti anche nelle PMI, alle prese con le problematiche di mantenimento e sviluppo in un’economia sempre più globale, complessa, in forte cambiamento, caotica e alla ricerca di nuove regole di comportamento.
Il Master CFO vuole essere una risposta efficace alla trasformazione complessiva in atto e propone un percorso formativo che prepara le risorse umane alle nuove sfide e irrobustisce le competenze specialistiche delle stesse.
 
Proposta del master
Il Master CFO è un percorso formativo articolato e centrato sulle principali tematiche che investono il CFO nell’ambito della sua attività di supporto al management e alla proprietà dell’“impresa” in generale e della “PMI” e dell’“Impresa dell’Imprenditore” in particolare.
Il progetto vuole essere un’“arena stimolante” per la creazione, lo sviluppo, il consolidamento e la condivisione di competenze specialistiche di base e avanzate, ma al tempo stesso un “momento importante di dialogo e di scambio di idee” per soggetti con esperienze differenziate sui temi propri dell’amministrazione, del controllo e della finanza.
Il progetto si propone sia di favorire in maniera sufficientemente strutturata l’acquisizione delle “conoscenze fondamentali” sugli strumenti, sulle logiche e sulle metodologie riguardanti il governo delle aziende e la misurazione che ne è di supporto, sia di stimolare l’analisi critica e il superamento di problematiche che il contesto normativo e ambientale di volta in volta propongono relativamente all’impresa e alle sue principali figure di governo.
Il progetto vuole essere infine un momento di riferimento “permanente”, “agile ma solido scientificamente”, “realmente efficace” per il CFO nell’ambito della sua crescita.
 
Struttura, destinatari e durata del master
La struttura del Master è articolata su quattro percorsi che coinvolgono altrettanti destinatari:
  • Percorso senior [Master CFO, senior]. Per risorse cha hanno già maturato un’esperienza professionale almeno triennale specifica sui temi avanzati d’impresa.
  • Percorso junior [Master CFO, junior]. Per neolaureati e risorse che non hanno maturato un’esperienza professionale specifica o stanno maturando un’esperienza professionale specifica.
  • Percorso executive singolo modulo [Iiscrizione a uno o più moduli]. Per responsabili amministrativi e finanziari, professionisti, uomini e donne d’impresa, imprenditori, imprese che intendono sviluppare e consolidare competenze specifiche relative a specifiche aree.
  • Percorso executive personalizzato, trasversale al singolo modulo [iscrizione a singole parti di modulo in funzione di specifici fabbisogni]. Per responsabili amministrativi e finanziari, consulenti, uomini e donne d’impresa, imprenditori, imprese che intendono sviluppare e consolidare competenze su specifici aspetti della strategia e gestione d’azienda.
 
La durata, la didattica e l’organizzazione
Inizio: 16.03.2017, chiusura: 30.04.2018. Durata: 12 mesi.
Lezioni di 4 ore: venerdì 9.00-13.00, 14.00-18.00; sabato 9.00-13.00. Due o tre fine settimana a mese.
Organizzazione:
  • Percorso senior [Master CFO, senior].
    350 ore di didattica frontale; 250 ore stage; 125 per tesi e prova finale; 775 ore studio individuale.
  • Percorso junior [Master CFO, junior].
    450 ore di didattica; 300 ore stage; 125 ore per tesi e prova finale; 625 ore studio individuale.
  • Percorso executive [uno o più moduli].
     
  • Percorso executive personalizzato [più parti di moduli].
 
Direzione, faculty, partnership
Il Master CFO è diretto dal prof. Eugenio Comuzzi, ordinario di economia aziendale dell’Università di Udine. La faculty include docenti di università italiane tra i più importanti specialisti delle tematiche affrontate; imprenditori, CEO, direttori generali di grandi e piccole imprese del territorio nazionale; professionisti, responsabili amministrativi, consulenti d’azienda esperti sui temi della strategia, gestione, valutazione economica, controllo, finanza, operazioni complesse.
Il Master CFO presenta un panel di imprese partners su base nazionale.

Per informazioni
E-mail: master@friuliformazione.it
Orari: lunedì/venerdì 9.00/13.00 e 14.00/18.00
 
 

 

Sullo stesso tema

Martedì 13 Luglio

Anteprima “PN trading places”: confronto con alcuni dei più autorevoli nomi del mondo finanziario

Presentazione del nuovo evento annuale sull’educazione finanziaria, ideato da Università di Udine e Pordenone Pensa

Venerdì 15 Aprile

La nuova moneta virtuale “bitcoin”: funzionamento e aspetti giuridici

Seminario aperto agli interessati con Stefano Capaccioli

Martedì 3 Luglio

Rischio finanziario e responsabilità etica e sociale

Il 5 e 6 luglio a Cividale congresso dell’Associazione italo-iberica di Finanza quantitativa