Fino al 7 ottobre, organizzato da Università di Udine e Comune di Pordenone

Al via a Pordenone “Pn Trading Places”, il festival dell’educazione finanziaria

Giovedì 5 ottobre focus su inflazione, tutela dei risparmiatori, tassi e banche centrali, crisi finanziarie, sicurezza bancaria e finanziaria, terzo settore, finanziamenti alle imprese con i vertici di Friulia e l’assessore regionale Barbara Zilli

Al via giovedì 5 ottobre a Pordenone la terza edizione di “Pn Trading Places. Educazione finanziaria in Comune”, il festival sulla cultura finanziaria, l’unico nel suo genere in Italia. La manifestazione è organizzata da Università di Udine e Comune di Pordenone nel mese di ottobre che, dal 2017, è dedicato all’educazione finanziaria in tutto il Paese. L’iniziativa, promossa con diverse realtà associative del Nordest, vuol contribuire a promuovere una cultura finanziaria diffusa, parlando a un pubblico il più ampio e vario possibile. I temi caratterizzanti la prima giornata saranno, fra gli altri, inflazione, finanziamenti alle imprese, tassi d’interesse e ruolo delle banche centrali, sicurezza in ambito bancario e finanziario. Il progetto “Pn Trading Places” è stato ideato dai corsi di laurea in Banca e finanza della sede pordenonese dell’Ateneo friulano con il patrocinio del Comitato interministeriale per l’educazione finanziaria.

Altre iniziative sul territorio - Nelle tre giornate dell’evento agli allievi degli istituti Flora e Kennedy e del Liceo Leopardi Majorana di Pordenone, gli studenti dell’ultimo anno del corso di laurea magistrale in Banca e finanza terranno dei seminari su vari temi legati all’educazione finanziaria. Inoltre, a ottobre, l’Ateneo friulano terrà un corso online di educazione finanziaria per gli studenti di tutti i corsi di laurea aperto anche a 100 insegnanti delle scuole regionali di ogni ordine e grado. Per iscriversi basta collegarsi al link

I partner - Il festival conta numerose collaborazioni e patrocini, in particolare: Associazione docenti economia degli intermediari finanziari e finanza aziendale (Adeimf), Associazione Bonaldo Stringher, Associazione nazionale consulenti finanziari, Eventi Euro ‘92, Federazione autonoma bancari italiani (Fabi), Federazione pubblici esercizi (Fipe) di Pordenone, Fondazione Banca di credito cooperativo pordenonese, Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Pordenone, PordenonePensa, Regione Friuli Venezia Giulia, Ufficio scolastico regionale del Friuli Venezia Giulia, Università della Terza età di Pordenone.

IL PROGRAMMA DEL 5 OTTOBRE

Giovedì 5 ottobre, alle 9.30, al Ridotto del Teatro Verdi (via Roma 3), incontro su “Opportunità del Terzo settore post riforma”. In apertura porterà i saluti di Paolo Loris Rambaldini, presidente della Banca di credito cooperativo Pordenonese e Monsile. Seguiranno gli interventi: Cristina De Trane, referente Terzo settore della Fondazione Banca di credito cooperativo pordenonese, “Registro unico nazionale del Terzo settore: vantaggi, svantaggi e adempimenti per il mantenimento dei requisiti per l’iscrizione. Linee contributive e bandi: le opportunità a livello nazionale, regionale e locale, istruzioni per l’uso”; Jessica Silvani, Sistema iniziative locali (Sinloc), “L’importanza delle valutazioni di impatto per gli enti del Terzo settore”; Massimo Drigo, responsabile soci e comunicazione Banca di credito cooperativo Pordenonese e Monsile, “Il crowdfunding: nuova opportunità per i progetti associativi”.

Dalle 11 alle 13, nella sala consiliare dell’ex Provincia (Corso Garibaldi 2), appuntamento con l’“Aperitivo con l’educazione finanziaria” (ApEdufin). Stefano Comino, docente di economia politica all’Università di Udine, affronterà il tema “Inflazione: che cos’è e come si combatte”. Un’occasione per imparare, ma anche per degustare un aperitivo con le eccellenze del territorio. È il primo di quattro incontri organizzati con l’Università della Terza età di Pordenone.

Alle 14.30, al Ridotto del Teatro Verdi, si terrà la ’“Convention dei consulenti finanziari di Veneto e Friuli Venezia Giulia – Anasf Day”. Aprirà i lavori il coordinatore territoriale dell’Associazione nazionale consulenti finanziari (Anasf) del Friuli Venezia Giulia, Alessandro Anese. Terranno le relazioni: Gianni Parise, coordinatore territoriale Anasf Veneto e Alessandro Anese; Ferruccio Riva; vice presidente vicario Anasf; Fabrizio Quaglio, responsabile dell’area decentramento associativo. Chiuderà i lavori Alessandro Anese.

Ancora alle 14.30, nell’auditorium della sede pordenonese della Regione Friuli Venezia Giulia (via Oberdan 18) approfondimento su “Gli strumenti di agevolazione finanziaria per le imprese in Friuli-Venezia Giulia”. Aprirà i lavori Alberto Sandrin, presidente dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Pordenone, e Alessandro Da Re, presidente Fondo di rotazione per iniziative economiche (Frie). Interverranno: Alessandra Ramani e Marco Signori, rispettivamente vice direttore e direttore generale di Friulia, “Strumenti a supporto della crescita e dello sviluppo sostenibile delle imprese”; Francesco Clarotti, amministratore unico di Fvg plus, “La nascita e le prospettive di Fvg Plus”; Paola Del Neri, responsabile della segreteria unica Fondi di rotazione di Fvg Plus, “Gli aspetti operativi della gestione dei fondi agevolati regionali”. Concluderà Barbara Zilli, assessore alle finanze della Regione Friuli Venezia Giulia.

Alle 18, al Ridotto del Teatro Verdi, tavola rotonda su “Inflazione, materie prime e il ciclo di rialzo tassi delle banche centrali”. Dialogano: Andrea Paltrinieri, professore di economia degli intermediari finanziari dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano; Carlo Stagnaro, direttore ricerche e studi dell’Istituto Bruno Leoni, già capo della segreteria tecnica del Ministro dello Sviluppo economico; Francesco Sassi, ricercatore in geopolitica dell’energia e sicurezza energetica. Coordina la giornalista Aleksandra Georgieva di Wall Street Journal Italia e Prima Le Fonti Tv.

Dalle 18 alle 20, nella sala consiliare dell’ex Provincia, secondo “Aperitivo con l’educazione finanziaria”. Massimo Lembo, docente di diritto dei prodotti bancari e assicurativi dell’Ateneo friulano, parlerà di “Crisi finanziarie e tutela dei risparmiatori”.

Alle 20.30, al Ridotto del Teatro Verdi, incontro su “La sicurezza in ambito bancario e finanziario: nuovi trend”. Introduce e coordina, Gian Luca Foresti, professore di Artificial Intelligence e Cybersecurity e direttore del master in Intelligence & Emerging Technologies dell’Università di Udine. Ci saranno le relazioni di: Stefano Commentucci, generale della Guardia di finanza, “Impieghi criminali delle valute virtuali”; Manuel Cacitti, Ceo di Karmasec e hacker etico, “Cyber e Open source intelligence”; Barbara Puschiasis, avvocato e presidente di Consumatori attivi, “L'esperienza del cittadino”; Andrea Coppini, responsabile Digital innovation & Multichannel Area Chief Business Officer Iccrea Banca, “L’esperienza del gruppo Bcc Iccrea”.

Sullo stesso tema

Lunedì 15 Gennaio

Pordenone, giornate di orientamento

Dal 16 al 19 gennaio, presso il Centro Polifunzionale di via Prasecco, gli studenti delle superiori potranno scoprire l'offerta didattica e i servizi Uniud

Mercoledì 29 Novembre

Mercoledì del Placement, decine di partecipanti a Pordenone

Nell’ultima data del 2023, cinque realtà lavorative, alla ricerca di nuovi profili, hanno incontrato nel polo di via Prasecco studenti e laureati dell’Ateneo

Domenica 12 Novembre

Investire tra inflazione e tassi

Incontro a Pordenone martedì 14 novembre, alle 19, presso la Biblioteca Civica