Mercoledì 10 dicembre al polo scientifico dei Rizzi

Intelligenza artificiale e linguaggi per descrivere azioni

Conferenza dell’informatico americano Michael Gelfond

Il dipartimento di Matematica e informatica dell’Università di Udine organizza la conferenza “Linguaggi per la descrizione di azioni: uno strumento per la modellazione dei sistemi dinamici” che si terrà mercoledì 10 dicembre, alle 17, nell’aula multimediale del dipartimento, presso il polo scientifico dei Rizzi, in via delle Scienze 208 a Udine. Relatore sarà Michael Gelfond, professore di Informatica alla Texas Tech University (Lubbock, Texas – Usa). La conferenza sarà tenuta in lingua inglese.
 
La prima parte dell’incontro sarà dedicata, come spiega il direttore del dipartimento Angelo Montanari, «alla teoria e alle applicazioni dei linguaggi per la descrizione di azioni: formalismi logici per la modellazione e l’analisi di sistemi dinamici. Questi formalismi consentono di rappresentare attraverso un diagramma le traiettorie che descrivono il comportamento di un sistema nel tempo». Gelfond presenterà poi un formalismo da lui ideato descrivendone proprietà e possibili utilizzi nell’ambito della progettazione di agenti intelligenti in grado di eseguire attività di pianificazione, diagnosi e altre forme di ragionamento automatico.

Sullo stesso tema

Martedì 22 Marzo

Vaccini Covid: fra i migliori al mondo il portale dell’Ateneo di Udine che monitora le opinioni su Twitter

Fra i finalisti del World Summit on the Information Society Prizes, categoria E-Science. Il vincitore sarà decretato dai voti online entro il 31 marzo

Venerdì 24 Dicembre

Veridicità e valore di una notizia pesati da un algoritmo

Progetto di ricerca per un sistema con intelligenza artificiale, avviato dall’Ateneo con l’agenzia di stampa Ti Lancio edita da Froogs

Lunedì 13 Dicembre

Ferdinando Fioretto vince il Mario Gerla Award for young investigators in computer science

Per lo sviluppo e le applicazioni dei suoi risultati in intelligenza artificiale, ad esempio nella distribuzione dell'energia, che permettono di ridurre sprechi e impatto ambientale