Nasce il Data Science & Artificial Intelligence Institute

Lettera d’intenti tra enti di ricerca e Generali. Obiettivo: generare nuove opportunità attraverso la collaborazione tra ricercatori e operatori industriali

Roberto Pinton (UniUd), Stefano Ruffo (SISSA), Alessandra Possa (Generali Group Chief HR & Organization Officer), Philippe Donnet (GCEO Generali Group), Gabriele Galateri di Genola (Generali Chairman), Vladimir Nanut (MIB), Atish Dabholkar (ICPT), Cr

Una lettera d’intenti è stata sottoscritta tra la Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati (SISSA), l’Università degli Studi di Trieste, l’Università degli Studi di Udine, il The Abdus Salam International Centre for Theoretical Physics (ICTP), il MIB Trieste School of Management e Generali per dare vita al Data Science & Artificial Intelligence Institute. L’obiettivo è creare un polo di innovazione che favorisca la ricerca e generi nuove opportunità di business fondate su data science e intelligenza artificiale. 

In particolare, il Data Science & Artificial Intelligence Institute, che ha l’obiettivo di entrare a far parte della rete ELLIS (European Laboratory for Learning and Intelligent Systems), avrà lo scopo di svolgere ricerche di livello mondiale e favorire il trasferimento di conoscenze nell’ambito del machine learning e dell'intelligenza artificiale

Tra gli obiettivi, anche quello di valorizzare giovani talenti e promuovere nuove collaborazioni attraverso attività congiunte come seminari e workshop, programmi di dottorato e master, attività di divulgazione e opportunità di riqualificazione e sviluppo di competenze aggiuntive per i dipendenti dei partner industriali. 

Il Presidente di Assicurazioni Generali, Gabriele Galateri di Genola, ha affermato: “In un momento di grande cambiamento come quello attuale, data science e intelligenza artificiale rappresentano un’opportunità per ottimizzare l’efficienza, l’operatività e la vicinanza con i clienti, aspetti fondamentali nel nostro piano strategico Generali 2021. Unire l’eccellenza del territorio con la trasformazione digitale, condividere le conoscenze e la collaborazione tra accademici e leader di settore possiede un rilevante potenziale di innovazione, sia per la capacità di generare valore ed essere propulsore di sviluppo, sia per la capacità di anticipare e affrontare le sfide della contemporaneità. Generali, attraverso la sua Academy a Trieste, è parte di questo progetto che aggiunge un nuovo tassello alla storia della Compagnia che quest’anno celebra i 190 anni”. 

Il Direttore della SISSA, Stefano Ruffo, ha affermato: “Nasce un progetto che può volare alto. Il nostro paese attualmente non possiede a sufficienza le competenze nell'ambito della scienza dei dati, ambito cruciale per il futuro. L'iniziativa che lanciamo oggi risponde a questo importante bisogno. La SISSA, dove il dottorato ha visto il suo esordio in Italia, ha creato un forte gruppo di ricerca nel campo della scienza dei dati, attraendo talenti dall'estero, ed è pronta a dare il suo contributo”. 

Il Rettore dell’Università degli Studi di Trieste, Roberto Di Lenarda, ha affermato: “Gli Atenei regionali in sinergia con le altre istituzioni di ricerca da tempo stanno lavorando sul progetto del Data Science & Artificial Intelligence Institute. La lettera di intenti che viene firmata lo arricchisce del fondamentale supporto di Assicurazioni Generali, e testimonia ancora una volta l’eccezionalità del sistema Trieste nel panorama scientifico nazionale. Contribuiamo e contribuiremo con entusiasmo a rafforzare e ampliare questa iniziativa che mette a sistema mondo della ricerca e dell’impresa, sicuri di dare il contributo dei nostri ricercatori in termini di innovazione, e nuove opportunità per i nostri studenti e dottorandi”. 

Il Rettore dell’Università degli Studi di Udine, Roberto Pinton, ha affermato: “L’Università di Udine ha una lunga tradizione nel campo dell’informatica e dell’intelligenza artificiale che inizia più di quarant’anni fa con la nascita di uno dei primi corsi di laurea in Scienze dell’Informazione in Italia. Con l’Università di Trieste e SISSA ha concepito l’idea di un centro interuniversitario sui temi della scienza dei dati e dell’intelligenza artificiale, radicato nel territorio regionale, ma con un respiro nazionale e internazionale, in grado di instaurare fruttuose collaborazioni con il mondo aziendale. Oggi siamo ancor più convinti che mettere a fattor comune competenze complementari consentirà la nascita di un polo di eccellenza destinato a diventare un importante punto di riferimento su temi di grande rilevanza per il futuro”. 

Il Direttore dell’Abdus Salam International Centre for Theoretical Physics (ICTP), Atish Dabholkar, ha affermato: “È chiaro che la data science e l'intelligenza artificiale saranno i motori di nuove scoperte alle frontiere della scienza, a beneficio di tutta l'umanità. Una partnership tra settore pubblico e privato può essere particolarmente fruttuosa nell'esplorazione di queste nuove frontiere e siamo molto felici di avere il forte interesse e il solido supporto di Generali. Come evidenziato nel suo nuovo piano strategico, l'ICTP riconosce le grandi opportunità di innovazione in questi campi. Siamo lieti di unire le forze con i migliori istituti di ricerca di Trieste, insieme a Generali, per incoraggiare il trasferimento di conoscenze non solo tra i nostri partner di Trieste ma anche con la comunità ICTP mondiale, che comprende regioni desiderose di superare il divario digitale per un accesso equo alla scienza e all'educazione”. 

L’Amministratore Delegato di MIB Trieste School of Management, Vladimir Nanut, ha affermato: "MIB Trieste School of Management avrà la missione di far dialogare il mondo della ricerca e quello del business, per facilitarli a cogliere tutte le opportunità offerte dalla trasformazione digitale e dai progressi dell’intelligenza artificiale”. 

 

IL GRUPPO GENERALI - Generali è uno dei maggiori player globali del settore assicurativo e dell’asset management. Nato nel 1831, è presente in 50 Paesi con una raccolta premi complessiva superiore a € 70,7 miliardi nel 2020. Con quasi 72 mila dipendenti nel mondo e 65,9 milioni di clienti, il Gruppo vanta una posizione di leadership in Europa e una presenza sempre più significativa in Asia e America Latina. L’impegno per la sostenibilità è uno degli enabler della strategia di Generali, ispirata all’ambizione di essere “Lifetime Partner” per i clienti, offrendo soluzioni innovative e personalizzate grazie a una rete distributiva senza uguali. 

SISSA - Fondata nel 1978, la SISSA è un istituto di ricerca e formazione post laurea di rilievo nazionale e internazionale. È una delle sei Scuole Superiori a Ordinamento Speciale in Italia. Le sue attività sono suddivise in tre aree principali: Fisica, Matematica e Neuroscienze. Inoltre il Laboratorio Interdisciplinare per le Scienze Naturali e Umanistiche ha lo scopo di combinare cultura scientifica e umanistica. La SISSA è stata la prima istituzione in Italia a offrire corsi di dottorato. Dalla sua fondazione ha formato quasi 1500 dottori di ricerca, il 30% dei quali provenienti dall’estero. 

UNIVERSITA’ DI TRIESTE - Fondata nel 1924, l’Università degli studi di Trieste si sviluppa in un contesto territoriale particolarmente stimolante: può contare su una stabile connessione con il sistema cittadino e regionale che spazia dai rapporti con le Università ai numerosi Enti di ricerca presenti sul territorio. Il vivace contesto cittadino e la collocazione geostrategica nell’ambito dell’Europa centrale le permettono di svolgere un ruolo di “cerniera” a livello continentale, di vedere riconosciuta a livello internazionale la qualità della propria Didattica e di ottenere significativi risultati della Ricerca con eccellenze in tutti i settori. 

UNIVERSITA’ DI UDINE - L’Università di Udine ha iniziato l’attività il primo novembre 1978. È nata per volontà popolare grazie a una proposta di legge che raccolse circa 125 mila firme, dopo il sisma che colpì il Friuli nel 1976. La sua azione si fonda su quattro pilastri: formazione superiore, ricerca e trasferimento tecnologico, interazione con il territorio, internazionalizzazione. L’offerta didattica propone 77 fra corsi di laurea triennale (39), magistrale (35) e a ciclo unico (3); 20 scuole di specializzazione, 13 dottorati e 21 master. Conta 8 dipartimenti, una Scuola superiore, circa 16 mila studenti e 650 docenti. 

THE ICTP - The Abdus Salam International Centre for Theoretical Physics (ICTP) è un'istituzione unica nel mondo che esplora le questioni scientifiche fondamentali al più alto livello, favorisce la collaborazione attiva con gli scienziati nei paesi in via di sviluppo e promuove la cooperazione internazionale attraverso la scienza. Fondato nel 1964 dal premio Nobel Abdus Salam, l'ICTP offre opportunità di ricerca e istruzione altrimenti non disponibili nei paesi in via di sviluppo, fornendo un ambiente internazionale ricco di stimoli che supera i confini politici e geografici. Per maggiori dettagli è possibile visitare il sito web www.ictp.it. 

MIB - MIB Trieste School of Management è un centro internazionale di alta formazione manageriale, fondato a Trieste nel 1988 come Consorzio senza fini di lucro su iniziativa di importanti aziende e del mondo universitario, con la mission di sviluppare il capitale umano per favorire la crescita delle persone e delle organizzazioni. La Scuola sviluppa MBA, Master Specialistici, Programmi Executive e forma ogni anno centinaia di giovani talenti, manager e imprenditori provenienti da tutto il mondo. Ad oggi oltre 100 paesi sono stati rappresentati nelle aule. Tutti i Master sono accreditati da enti di certificazione indipendenti: MIB Trieste è tra il 2% di Scuole al mondo ad aver ottenuto i prestigiosi accreditamenti internazionali AMBA, EFMD e ASFOR.

Sullo stesso tema

Martedì 22 Marzo

Vaccini Covid: fra i migliori al mondo il portale dell’Ateneo di Udine che monitora le opinioni su Twitter

Fra i finalisti del World Summit on the Information Society Prizes, categoria E-Science. Il vincitore sarà decretato dai voti online entro il 31 marzo

Venerdì 24 Dicembre

Veridicità e valore di una notizia pesati da un algoritmo

Progetto di ricerca per un sistema con intelligenza artificiale, avviato dall’Ateneo con l’agenzia di stampa Ti Lancio edita da Froogs

Lunedì 13 Dicembre

Ferdinando Fioretto vince il Mario Gerla Award for young investigators in computer science

Per lo sviluppo e le applicazioni dei suoi risultati in intelligenza artificiale, ad esempio nella distribuzione dell'energia, che permettono di ridurre sprechi e impatto ambientale