Realtà multimediali: il polo di Pordenone apre al pubblico i laboratori di ricerca

Venerdì 30 ottobre evento promosso da Consorzio universitario e corsi di Scienze e tecnologie multimediali e Comunicazione multimediale e tecnologie dell’informazione

Venerdì 30 ottobre il Consorzio Universitario di Pordenone in collaborazione con i corsi di laurea in Scienze e Tecnologie Multimediali e di Comunicazione Multimediale e Tecnologie dell’Informazione dell’Università di Udine organizza un pomeriggio di incontro per presentare al territorio i recenti prodotti della ricerca sviluppati presso il Polo Universitario. 

«L’obiettivo della giornata» dice il Direttore del Consorzio, ing. Andrea Zanni «è far conoscere al territorio i benefici che derivano dalla presenza dell’università sul suolo pordenonese; i risultati scientifici saranno presentati secondo modalità narrative e interattive, per favorire la contestualizzazione di nozioni, spesso apparentemente astratte, attraverso eventi immersivi in grado di coinvolgere i sensi e le emozioni del visitatore». Il pubblico potrà, infatti, muoversi tra stand espositivi e interagire con installazioni multimediali che spaziano dalle tecnologie audiovisive analogiche e digitali ai social robot, dai droni alla realtà virtuale e aumentata, dal tracking gestuale al controllo remoto in real-time di sistemi industriali. «La diffusione della ricerca scientifica e il trasferimento tecnologico» sostiene il Delegato del Rettore dell’Università di Udine per la sede pordenonese, prof. Gian Luca Foresti «costituiscono un’attività di primaria importanza per l’Università, perché assicurano lo sviluppo culturale e industriale, e quindi sociale, del territorio». 

I locali di via Prasecco 3/a (edificio B) apriranno le porte alle 15. I visitatori verranno accolti da docenti e studenti che presenteranno le varie attività e li accompagneranno nei luoghi della ricerca. Saranno presenti inoltre installazioni a cura dell’Accademia di Design ISIA di Roma e della Fondazione ITS Kennedy di Pordenone. 

Alle 17:30 avrà luogo una performance musicale in rete: un innovativo sistema di trasmissione in real time di segnali audiovisivi consentirà a due musicisti posizionati in luoghi diversi dell’edificio di dar vita a un duetto a distanza. 

Alle 18:30 chiuderà la giornata un concerto per pianoforte ed elettronica organizzato in collaborazione con la scuola di musica Salvador Gandino di Porcia, dal titolo Cosmiche Geometrie Pulsanti che vedrà protagonista il trio pordenonese Datatron (Carlo Corazza – pianoforte, Simone Peraz – pianoforte, Roberto Girolin – regia del suono e live electronics). I musicisti eseguiranno brani di Johann Sebastian Bach, György Kurtág e Roberto Girolin e presenteranno in prima assoluta per l’occasione la composizione Complesso del cigno di Roberto Girolin. 

L’ingresso è libero e al termine della serata sarà offerto un rinfresco a tutti i partecipanti. 

Sullo stesso tema

Lunedì 2 Maggio

Pordenone: ritorna l’Open Day in presenza dedicato agli studenti delle scuole superiori

Giovedì 5 maggio, dalle 9, nel polo di via Prasecco

Martedì 12 Ottobre

A Pordenone prende il via la prima edizione del progetto "Figure oltre il presente", dedicata a Mario Bortolotto

Convegno di studi e concerti d’eccezione. Teatro Verdi e Ateneo insieme

Lunedì 29 Ottobre

Da Beato Odorico un'occasione imperdibile per l'Ateneo friulano lungo la Via della Seta

Il rettore De Toni: “Il futuro è in Oriente”. Prof. Zannini: “Incontro foriero di nuove collaborazioni”. Cina “già di casa” a Uniud, che conta 168 studenti cinesi