Realizzato grazie alla sinergia tra Università e Azienda ospedaliero universitaria

Sanità: al via il Centro di simulazione e alta formazione del Friuli Venezia Giulia

Inaugurazione venerdì 5 febbraio, alle 10, all’Ospedale di Udine, con un convegno su “Il ruolo della simulazione nella formazione in sanità”. Alle 12.30 visita alla struttura

 Venerdì 5 febbraio, all’ospedale di Udine, sarà inaugurato il Centro di simulazione e alta formazione in sanità, nato dalla sinergia tra Università e Azienda ospedaliero universitaria “Santa Maria della Misericordia” di Udine. L’inaugurazione avverrà nell’ambito del convegno su “Il ruolo della simulazione nella formazione in sanità”, in programma dalle 10 nella sala polifunzionale dell’ospedale, organizzato dal dipartimento di Scienze mediche e biologiche dell’ateneo friulano. Alle 12.30 il taglio del nastro e la visita alla struttura, al 6° piano del padiglione 5.  

Il Centro di simulazione e alta formazione (Csaf) è un vero e proprio ospedale virtuale dove sarà possibile utilizzare e sperimentare le più innovative forme di apprendimento, anche interattivo, in un contesto reale e nella massima sicurezza. 

Il convegno inaugurale si aprirà con i saluti del rettore dell’ateneo udinese, Alberto De Toni, e dell’assessore alla salute, integrazione socio-sanitaria, politiche sociali e famiglia della Regione Friuli Venezia Giulia, Maria Sandra Telesca. La giornata sarà introdotta dai direttori dei dipartimenti di Scienze mediche e biologiche, Silvio Brusaferro, e di Scienze mediche sperimentali e cliniche, Leonardo Alberto Sechi, e dal commissario straordinario dell’Azienda ospedaliero universitaria, Mauro Delendi

Il Centro sarà presentato dal direttore della Scuola di specializzazione in Chirurgia generale, Vittorio Bresadola, e dal coordinatore del corso di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia, Francesco Curcio. Seguiranno una serie di interventi sul ruolo della simulazione nella formazione in ambito sanitario. In particolare, il presidente del Consiglio nazionale universitario (Cun), Andrea Lenzi, parlerà dell’importanza della simulazione nella formazione universitaria, mentre il presidente della Società italiana di pedagogia medica, Fabrizio Consorti, metterà in evidenza gli aspetti metodologici della simulazione. Infine, il direttore del Centro di simulazione dell’azienda ospedaliero universitaria di Verona, Gabriele Romano, e il fondatore del Centro di simulazione medica di Nuoro e assessore alla Sanità della Sardegna, Luigi Arru, porteranno la loro esperienza sulla formazione simulata, rispettivamente all’interno di un’azienda ospedaliero-universitaria e a livello regionale.

Sullo stesso tema

Sabato 14 Maggio

Centro di simulazione, tra record di presenze, eventi e progettualità all’insegna dell’innovazione

Al tavolo tutte le Unità operative del Dipartimento di Area medica e dell’Azienda sanitaria per presentare i risultati, in tempo di COVID, e le nuove prospettive

Venerdì 2 Novembre

Centro di simulazione e alta formazione in sanità: nuovo simulatore ostetrico avanzato

Inaugurazione e tavola rotonda con professionisti e vertici della sanità regionale

Giovedì 26 Ottobre

Studenti delle scuole superiori all’opera tutto l’anno nell’ospedale virtuale

Presentazione venerdì 27 ottobre, alle 15, nel Centro di simulazione e alta formazione “Udine simula”