Appuntamento venerdì 16 luglio a Pordenone

Anteprima “PN trading places”: confronto con alcuni dei più autorevoli nomi del mondo finanziario

Presentazione del nuovo evento annuale sull’educazione finanziaria, ideato da Università di Udine e Pordenone Pensa

Una nuova iniziativa dedicata all’educazione finanziaria, incentrata dunque su un tema per lo più considerato ostico e sconosciuto, ma che riguarda, a ben vedere, tutti i cittadini per una buona gestione delle risorse finanziarie personali e famigliari. È “PN trading places”, iniziativa nata dalla collaborazione tra l'Università di Udine, con il suo corso di laurea in Banca e finanza, e il Festival del confronto Pordenone Pensa. La manifestazione sarà presentata, con un’anteprima, nella serata di venerdì 16 luglio a Pordenone, a partire dalle ore 17 al Teatro comunale ‘Giuseppe Verdi’ (viale Martelli, 2) e in piazza XX Settembre, nell’ambito della tredicesima edizione di Pordenone Pensa.

L’accesso agli eventi della serata è consentito su prenotazione, scrivendo a eventi.bancaefinanza@uniud.it e fino al numero massimo di posti disponibili.

Alle ore 17, al Teatro Verdi, alcuni dei più autorevoli nomi del mondo della finanza si confronteranno attorno alla tavola rotonda che prenderà in esame l’importanza del tema del nuovo evento “PN trading places”, ovvero l’educazione finanziaria. Dopo il saluto di Daniele Previati, presidente dell’Associazione docenti di economia degli intermediari finanziari e dei mercati finanziari e finanza d’impresa (Adeimf), i lavori saranno introdotti da Annamaria Lusardi, direttrice del Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria e docente presso la George Washington University Business School.

Interverranno poi Magda Bianco, di Banca d’Italia, su Educazione finanziaria e credito, Nadia Linciano, della Commissione nazionale per le società e le borse (Consob), su Educazione finanziaria e risparmio, Elisabetta Giacomel, della Commissione di vigilanza sui fondi pensione (Covip), su Educazione finanziaria e previdenza, e Danilo Maiocchi, direttore generale Innexta – Società del Sistema Unioncamere, su Educazione finanziaria nelle imprese. Modererà Enrica Bolognesi, coordinatrice dei corsi di laurea e laurea magistrale in Banca e finanza dell’Università di Udine a Pordenone.

La tavola rotonda si chiuderà con il saluto e la presentazione di quella che sarà la prima edizione (18 – 19 maggio 2022) di “PN trading places” da parte del sindaco di Pordenone, Alessandro Ciriani, e del rettore dell’Università di Udine, Roberto Pinton.

Al termine, alle ore 19 si svolgerà la cerimonia di proclamazione dei neodottori triennali del Corso di laurea in Banca e finanza dell’Università di Udine a Pordenone.

Nell’adiacente piazza XX Settembre, alle 20.45 si terrà la premiazione delle Scuole e degli studenti che hanno partecipato alle iniziative organizzate nei Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento (Pcto) sull’educazione finanziaria promosse dall’Ateneo friulano.

Alle ore 21 l’anteprima di “PN Trading places” proporrà “La finanza in parole…povere”, dialogo sull’educazione finanziaria.
Dopo il saluto del presidente della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, il giornalista e conduttore radiofonico di Radio24 Sebastiano Barisoni dialogherà con Annamaria Lusardi, direttrice del Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria e docente presso la George Washington University Business School.

Al termine, alle 22, si terrà la premiazione dei partecipanti alla Trading Challenge 2021 organizzata dall’Associazione Bonaldo Stringher per gli studenti di Banca e Finanza interessati a mettersi alla prova nella gestione di un portafoglio azionario.

«“PN trading places” – dice il rettore Roberto Pinton – è un bell’esempio di come la nostra Università sappia aprirsi al territorio per mettere al servizio e condividere con i cittadini le proprie conoscenze. La collaborazione con il territorio pordenonese, e in particolare, in questo caso, con Pordenone Pensa, rafforza ancor di più il valore e la portata di questa iniziativa, che, dal punto di vista del tema affrontato, rappresenta una interessante novità nel panorama regionale e può costituire un modello a livello nazionale».

«Il tema dell’educazione finanziaria, ed in particolare del risparmio e della previdenza – evidenzia Enrica Bolognesi, coordinatrice del corso di laurea triennale e magistrale in Banca e Finanza - per noi docenti è di estrema importanza e a essa dedichiamo molte energie anche verso le scuole superiori. L’impegno nel mettere le nostre competenze a fattore comune è costante nel corso di tutto l’anno. Questo evento rappresenta quindi un impegno verso la città, sede del nostro corso di laurea e va nella direzione di una sempre più ampia partecipazione e maggiore consapevolezza dei benefici dell’educazione finanziaria sui cittadini, di ogni età».

Sullo stesso tema

Giovedì 23 Febbraio

Master Chief Financial Officer: competenze, strumenti, operatività tra cambiamento e complessità

Primo master universitario di II livello del nord-est per formare professionisti nel governo delle imprese in contesti complessi e in rapido cambiamento

Mercoledì 23 Novembre

Dal cinema alle neuroscienze: dove va l’educazione finanziaria?

Il 28 novembre a Milano un convegno organizzato in collaborazione con la Fondazione per l’Educazione finanziaria e al Risparmio e l’Università di Udine

Venerdì 15 Aprile

La nuova moneta virtuale “bitcoin”: funzionamento e aspetti giuridici

Seminario aperto agli interessati con Stefano Capaccioli