Appuntamento martedì 7 maggio a palazzo Antonini

Robert Menasse, scrittore e critico europeo

Un’analisi della figura e dell’opera dell’intellettuale austriaco, con Valentina Serra dell’università di Cagliari

Martedì 7 maggio l’Università di Udine organizza una serata dedicata allo scrittore e critico Robert Menasse. A ripercorrerne la figura e l’opera sarà Valentina Serra, ricercatrice di letteratura tedesca all’Università i Cagliari, la cui attività di ricerca è incentra sulla funzione dell’intellettuale nella società. L’incontro, organizzato dalla sezione tedesca del Dipartimento di Lingue e letterature, comunicazione, formazione e società dell’Università di Udine in collaborazione con l'Associazione Biblioteca austriaca e il Forum austriaco di cultura a Milano, si terrà dalle ore 18 nell’aula 7 di palazzo Antonini, in via Petracco 8 a Udine.

«La vasta opera saggistica e artistica di Robert Menasse – spiega Sonia Kuri, docente di lingua e cultura tedesca dell’Ateneo friulano - palesa un’attenta osservazione critica e una chiara presa di posizione a fronte della realtà contemporanea. Il pensiero dell’autore si posiziona in ideale accordo con le affermazioni di numerosi filosofi e studiosi a proposito di un tramonto della figura dell’intellettuale critico nel presente. Tuttavia, se la produzione squisitamente letteraria di Menasse indugia su una rappresentazione parodistica di intellettuali contemporanei incapaci di trovare un senso alla realtà, la sua attività di saggista si rivela atto critico nei confronti delle società contemporanee, siano esse austriaca, tedesca o, più in generale, europea. Attraverso una serie di conferenze, interviste e saggi, l’autore ha richiamato l’attenzione del suo pubblico sulla necessità di istituire una Repubblica Europea che si faccia realizzazione concreta di quegli ideali e di quei presupposti che portarono, al termine del secondo conflitto mondiale, alla fondazione di quella che oggi è l’Unione Europea».

Su questi argomenti si incentrano numerose opere dell’autore, dal noto saggio Der europäische Landbote (2012) al romanzo “europeo” Die Hauptstadt, insignito del Deutscher Buchpreis per l’anno 2017. «Menasse si conferma, soprattutto alla luce della sua ultima produzione letteraria – aggiunge Kuri -, scrittore e “sognatore” europeo che, rifiutando la definizione di “intellettuale critico”, non ambisce a fornire facili soluzioni ai problemi del presente, ma a indicare una via, quella della riflessione, ai suoi lettori».

L’attività di ricerca di Valentina Serra si incentra sulla funzione dell’intellettuale nella società, con particolare interesse per la Exilliteratur (Deutsch für Deutsche, Valveri 2001) e per il dibattito sulla funzione della letteratura e dell’arte a fronte dell’ascesa dei fascismi europei (Parigi 1935, Bulzoni 2005). Si è occupata del tema dell’isola e, più specificatamente, della Sardegna nella letteratura di lingua tedesca e, ultimamente, del ruolo svolto dalla letteratura di viaggio nella colonizzazione tedesca dell’Africa. Da diversi anni indaga le forme dell’impegno nella letteratura austriaca contemporanea e, più specificatamente, l’opera di Robert Menasse (Robert Menasse. Intellettuale, scrittore e critico europeo, FrancoAngeli 2018).

Sullo stesso tema

Domenica 1 Maggio

La poesia del giovane Thomas Bernhard

Conferenza mercoledì 4 maggio, alle 17.45, a Palazzo Antonini a Udine

Lunedì 4 Aprile

"La speranza più grande" di Ilse Aichinger

Appuntamento mercoledì 6 aprile, alle 17.45, a Palazzo Antonini

Lunedì 28 Marzo

La sfida di tradurre il teatro di Thomas Bernhard

Conferenza di Alice Gardoncini mercoledì 30 marzo, alle 17.45, a Palazzo Antonini a Udine