Appuntamenti mercoledì 24 e 31 luglio e giovedì 8 agosto

Tre serate di incontri per approfondire la conoscenza di Torviscosa e apertura

Tre serate di incontri per approfondire la conoscenza di Torviscosa e apertura straordinaria della mostra dedicata alle sue abitazioni

Nelle prossime settimane, il Parco delle Piscine di Torviscosa, in viale Villa 9, ospiterà tre incontri di approfondimento sulla città-fabbrica dal titolo Torviscosa: incontri d’estate intorno alla città-fabbrica”, organizzati dal Comune di Torviscosa e dal Dipartimento Politecnico di Ingegneria e Architettura (DPIA) dell’Università di Udine.

Il primo incontro, mercoledì 24 luglio alle 21, vedrà la partecipazione di. Massimo Bortolotti, architetto udinese, autore del volume Torviscosa 1938 - 1988. Nascita di una città (Casamassima, 1988), risultato di una ricerca originale che ha aperto la strada ai tanti successivi contributi scientifici e divulgativi sul tema. Nel suo intervento “30 anni di studi intorno alla città-fabbrica”, l’autore illustrerà l’evoluzione di temi e metodi della ricerca di architettura del Movimento Moderno nei suoi aspetti generali e per il caso studio di Torviscosa.

Nel secondo incontro, mercoledì 31 luglio alle 21, Umberto Alberini e Paolo Tomasella, funzionari dell’ERPAC-Ente Regionale Patrimonio Culturale Regione Friuli Venezia Giulia, dialogheranno sui due volumi curati dall’Ente La verde bellezza (Forum Editrice, 2017) e la La verde sorpresa (Gangemi Editore, 2018), dedicati al verde pubblico e privato della Regione, in rapporto al verde pubblico e privato di rilievo nella città-fabbrica.

Il terzo e ultimo incontro, giovedì 8 agosto sempre alle 21, organizzato in collaborazione con il Consorzio Bonifica Pianura Friulana, sarà dedicato alla figura del prefetto Cesare Mori e al suo ruolo determinante per la bonifica del comprensorio di Torviscosa, allora Torre di Zuino, realizzata negli anni precedenti la costruzione dell’insediamento. Ne parleranno Massimo Canali, Direttore Centrale Ambiente ed Energia della Regione Friuli Venezia Giulia, Stefano Felcher e Paolo Strazzolini, autori del volume Cesare Primo Mori. Lo Stato nello Stato (Aviani &Aviani Editori, 2019).

Curatore degli incontri è Anna Frangipane, docente del DPIA e referente per l’ateneo friulano dell’iniziativa, che è parte delle attività di conoscenza e valorizzazione di Torviscosa e del suo territorio realizzate grazie a un finanziamento regionale (LR 34/2015), tra le quali figura la mostra “Le abitazioni di Torviscosa (1938-1968)”, allestita presso il CID-Centro di Informazione e Documentazione del Comune (piazzale Franco Marinotti 1). La mostra sarà visitabile, fino al 25 settembre, il sabato e la domenica, con orario 15 - 19, e, nelle tre serate degli incontri, dalle 19.30 alle 20.30.

Spiega il sindaco, Roberto Fasan: «La mostra, inaugurata il 25 maggio scorso, è dedicata all’insediamento e ai nuclei agricoli, che, a 80 anni dalle prime realizzazioni, conservano inalterati l’impianto urbanistico originario, progettato dall’arch. Giuseppe De Min (1890-1962) e introduce il visitatore al tema degli spazi per la residenza, tema che può essere approfondito autonomamente, sulla base del materiale reso disponibile, in un percorso che si snoda tra i fabbricati e le aree di bonifica e ben si integra con le recenti iniziative a rete di turismo lento e sostenibile».

L’iniziativa “Torviscosa: incontri d’estate intorno alla città-fabbrica” vede la collaborazione, inoltre, della Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio del Friuli Venezia Giulia, da anni impegnata nell’azione di tutela dell’insediamento, e di EDISON EDF Group, partner anche dell’allestimento della mostra.

Per maggiori informazioni chiamare lo 0431-927919, in orario di ufficio, o scrivere a cultura@comune.torviscosa.ud.it. In caso di maltempo gli incontri si terranno presso il CID.

Condividi

Stampa

Documenti