Eventi di formazione Adriaquanet su miglioramento della sostenibilità dell’allevamento ittico marino e della qualità dei prodotti

A Ostuni il 18 e 19 settembre

Nell'ambito del Progetto Interreg Italia-Croazia AdriAquaNet, di cui l’Università degli Studi di Udine è il coordinatore, sono stati organizzati due corsi di formazione che si terranno in presenza il 18 e 19 settembre prossimi a Ostuni (BR), presso il GAL Alto Salento 2020 (Contrada Li Cuti SNC, c/o Ex Macello).

Il primo corso dal titolo “Miglioramento della sostenibilità dell’allevamento ittico marino” (programma pdf) è gratuito ed è rivolto ad allevatori e tecnici del settore itticoltura e acquacoltura, ma aperto a tutti gli interessati.

Durante la mattinata gli esperti parleranno di nuovi mangimi per le specie ittiche Mediterranee, innovativi sistemi per monitorare e predire la crescita dei pesci e la dispersione dei reflui nelle gabbie marine, approcci ecosostenibili di utilizzo di energia rinnovabile applicati all’allevamento in gabbie galleggianti e tecnologie per ridurre l’inquinamento degli allevamenti ittici utilizzando i reflui per produrre energia. Inoltre, verranno presentati e discussi i primi risultati dei test su scala pilota condotti finora nell’ambito del progetto grazie alla collaborazione tra Istituti di ricerca ed allevamenti partner. Il corso è riservato ad un massimo di 45 partecipanti.

Il secondo evento dal titolo “Vaccinazioni, terapie innovative e qualità dei prodotti ittici” (programma pdf) è rivolto a medici veterinari, biologi, tecnici dell’industria di trasformazione e altri portatori di interesse.

Durante la giornata interverranno esperti italiani e croati che presenteranno le più recenti conoscenze inerenti la risposta immunitaria e la vaccinazione delle specie ittiche, con particolare attenzione a spigola e orata, il possibile impiego di sostanze naturali come immunostimolanti e antimicrobici per il controllo delle malattie batteriche e parassitarie, tecniche innovative per la conservazione di prodotti ittici freschi e nuove strategie per migliorare la qualità e la commercializzazione del pesce allevato e dei prodotti derivati  Il corso è riservato ad un massimo di 35 partecipanti e prevede l’assegnazione di 10 crediti ECM per la professione Medico Veterinario (numero di accreditamento: 300719). È prevista una quota contributiva alle spese di organizzazione dell’evento di 20 euro per gli iscritti all’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Brindisi e di 30 euro per i non iscritti al suddetto ordine.

Gli eventi sono organizzati dall' Ordine dei Medici Veterinari di Brindisi, in collaborazione con l'Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali della Provincia di Brindisi e con l'Università degli Studi di Udine, nell'ambito del progetto Adriaquanet-Enhancing Innovation and Sustainability in Adriatic Aquaculture (Interreg Italia-Croazia).

I corsi si svolgeranno nel rispetto dei protocolli di contenimento dell’epidemia di COVID-19, in conformità alle norme vigenti. È necessario inviare la conferma di partecipazione tramite mail all’indirizzo info@veterinaribrindisi.it, come indicato nelle locandine.

Per tutte le informazioni utili per la partecipazione ai due eventi si consiglia di consultare il sito del progetto Adriaquanet.

Condividi

Stampa

Sullo stesso tema