Master in Intelligence e Ict, al via la seconda edizione

Apertura venerdì 27 novembre

Parte venerdì 27 novembre alle 14.30 la seconda edizione del Master in “Intelligence e ICT” dell'Università di Udine che anche quest'anno ha esaurito il numero chiuso di 50 partecipanti, confermando il grande successo della prima edizione dello scorso anno accademico.

“Il Master - spiega il direttore Gian Luca Foresti - è stato progettato per fornire le conoscenze e le competenze operative per pianificare, organizzare e realizzare attività nel contesto dell’Intelligence e della Sicurezza relative anche alle nuove sfide che oggi Enti Pubblici e Aziende devono superare. Il Master prevede un’intensa attività laboratoriale con esperti provenienti da vari settori interessati alla gestione del problema della sicurezza dello Stato, interna, esterna e di quella informatica. Tutta l'attività didattica del Master in “Intelligence e ICT” sarà fruibile on-line in modalità streaming”.

La giornata inaugurale si aprirà con il benvenuto del prorettore Angelo Montanari e del direttore del Master Gian Luca Foresti. Porteranno i loro saluti l’assessore regionale alle Autonomie locali Pierpaolo Roberti e il Senatore della Repubblica Italiana, Alessandro Alfieri e i cofondatori del Master Alberto Felice De Toni e Mario Caligiuri.

“Il tema dell’interconnessione tra la sicurezza dello Stato, dei privati, degli enti e delle aziende, e l’acquisizione e la gestione delle informazioni tramite le più evolute tecnologie di machine learning e cybersecurity, sarà uno dei temi cruciali per lo sviluppo futuro del Sistema Paese - sottolinea il rettore Pinton -. Di fronte a una nuova intelligence, così “pervasiva” e trasversale a diversi settori, gli atenei sono chiamati a svolgere, in linea con le loro funzioni, attività di ricerca e trasferimento della conoscenza. L’Università degli Studi di Udine è stata tra le prime, ancora agli inizi degli Anni Ottanta, ad affrontare e sviluppare le tematiche relative al machine learning e all’intelligenza artificiale. Ecco perché, grazie all’impegno del Dipartimento di Scienze matematiche, informatiche e fisiche e del suo direttore, prof. Gian Luca Foresti, ha potuto offrire, tra le pochissime nel panorama universitario, un master in “Intelligence e ICT” che, anche in questa sua seconda edizione, ha riscosso grande interesse a livello nazionale”.

La giornata proseguirà con la Lectio Magistralis del Senatore della Repubblica Italiana Adolfo Urso dal titolo “Interesse Nazionale e il Ruolo del COPASIR. Le Sfide in Atto per il Controllo delle Infrastrutture e della Finanza Italiana” e la Lectio Magistralis del prefetto di Napoli dott. Marco Valentini dal titolo “Sicurezza della Repubblica e democrazia costituzionale. Strategia di sicurezza nazionale”.

Condividi

Stampa