Impegnato il Dipartimento di Scienze agroalimentari, ambientali e animali

Trasformazione della lana in fertilizzante, i risultati del progetto "Agrilana in pellet"

Lunedì 6 giugno, alle 15, all’Azienda agraria “Servadei” a Pagnacco. Collaborazione tra Ateneo di Udine, Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale, start up Agrivello, sostenuta dalla Fondazione Friuli

I primi risultati del progetto “Agrilana in pellet”, con un innovativo impianto di trasformazione della lana in fertilizzante, saranno presentati lunedì 6 giugno, alle 15, nella sede di Pagnacco (via San Mauro 2) dell’Azienda agraria “Antonio Servadei” (Azia) dell’Università di Udine. 

Il progetto è realizzato in collaborazione dal Dipartimento di Scienze agroalimentari, ambientali e animali (Di4a) dell’Ateneo udinese, dall’Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale (Asufc) e dalla start up Agrivello, con il sostegno della Fondazione Friuli.

L’iniziativa rientra nelle attività intraprese dai quattro partner a sostegno delle imprese locali per sviluppare e valorizzare la multifunzionalità dell’agricoltura sociale.

L’appuntamento, intitolato “One Welfare e agroecologia. Inaugurazione del progetto Agrivello”, sarà introdotto dal direttore dell’Azienda agraria “Servadei”, Piergiorgio Comuzzo.

Seguiranno i saluti del rettore, Roberto Pinton; del direttore generale dell’Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale (Asufc), Denis Caporale, e del presidente Fondazione Friuli, Giuseppe Morandini.

Sarà poi la volta degli interventi dedicati a ricerca, sperimentazione e formazione nell’ambito dei progetti condivisi dai partner, coordinati dal direttore del Dipartimento, Edi Piasentier.

“Le esperienze interdisciplinari in ottica One Welfare e agricoltura sociale” è l’argomento della relazione del responsabile del Servizio professionale sociale Alto Friuli, Collinare, Medio Friuli dell’Asufc, Adriana Bressan.

Su “L’avvio della formazione One Welfare: la Field School” parleranno il responsabile del Servizio delle professioni tecniche della prevenzione Alto Friuli, Collinare, Medio Friuli dell’Asufc, Sandro Venturini, e la ricercatrice Lucia Piani, del Dipartimento di Scienze agroalimentari, ambientali, animali.

“Dal progetto di ricerca ‘Agrilana in pellet’ alla startup Agrivello” è invece il tema su cui interverranno il direttore dell’Area C Igiene degli allevamenti e delle produzioni zootecniche dell’Asufc, Andrea Peresson, e la responsabile della startup Agrivello, Chiara Spigarelli.

Seguirà la visita all’impianto di trasformazione della lana.

Sullo stesso tema

Venerdì 10 Giugno

Undici argentini di origini friulane al corso “valori identitari e imprenditorialità”

Lunedì 13, alle 10, a Palazzo Florio, inaugurazione del percorso formativo su identità, lingua e cultura italiana e friulana, conoscenza culturale ed economica del territorio

Giovedì 9 Giugno

Vent’anni di Scienze dell’architettura a Udine: summer school dedicata a Palladio

Il 13 e 14 giugno focus con studiosi internazionali sulle nuove frontiere dell’architettura tra digitalizzazione, realtà virtuale e aumentata. Quest’anno il corso ha aumentato gli immatricolati del 36%