Turisti in Friuli Venezia Giulia: le informazioni sui servizi sanitari sono a portata di click

Online il nuovo sito web multilingue, sviluppato come progetto didattico nell’ambito delle attività dei due dipartimenti DILL e DMIF

Un sito web che raccoglie e divulga tutte le informazioni utili sui servizi sanitari disponibili in regione Friuli Venezia Giulia e sul loro funzionamento. È il nuovo portale H-FVG, trilingue - italiano, inglese, francese -, attualmente destinato ai turisti e in via di sviluppo per gli studenti e i residenti della regione. Sul sito, i turisti possono reperire con immediatezza tutte le informazioni utili relative all’accesso ai servizi sanitari, alla guardia medica turistica, al viaggiare con i propri animali da compagnia e alle farmacie.

«Abbiamo deciso di rendere il sito web pubblico – spiega Sara Vecchiato professoressa di lingua francese presso il Dipartimento di Lingue e letterature, comunicazione, formazione e società (Dill), coordinatrice del progetto - per dare il nostro contributo in questo momento difficile. Attualmente le informazioni sono tradotte in francese e inglese, e riguardano gli accessi turistici, ma speriamo nel prossimo futuro di ampliare i contenuti ad altre lingue e ad altri gruppi di persone, come gli studenti internazionali».

L’iniziativa ha visto numerosi studenti dell’Ateneo friulano coinvolti in attività laboratoriali extracurricolari. La supervisione per la lingua francese e inglese è stata rispettivamente di Sonia Gerolimich e Nickolas Komninos, professori aggregati dell Dill, mentre la realizzazione del sito è stata coordinata da Antonina Dattolo del Dipartimento di Scienze matematiche, informatiche e fisiche (Dmif), direttrice del Laboratorio di ricerca sul Web semantico, adattivo e sociale – SasWeb.

«La nostra idea – dice Nickolas Komninos - era di creare una sorta di ‘navigatore’ per chi non ha accesso immediato alla lingua italiana. Per i nostri studenti è stata un’opportunità di cimentarsi su contenuti autentici e importanti».

«L’originalità di questo sito web – sottolinea Sonia Gerolimich – risiede anche nella “semplificazione” dei contenuti per i nostri utenti: abbiamo lavorato per semplificare il linguaggio dei siti informativi in italiano, per poi passare alla traduzione nelle due lingue. In questi anni c’è stato un grande miglioramento nella comunicazione a livello digitale, ma i tecnicismi amministrativi restano un ostacolo alla comprensione».

La piattaforma HFVG è utilizzabile da diversi supporti come PC, tablet e smartphone. «Il sito – evidenzia Antonina Dattolo - è stato organizzato per una comunicazione efficace nel rispetto dei principi di usabilità ed accessibilità, e contiamo che entri presto in sinergia con altri portali regionali dedicati».

L’iniziativa è il risultato di un progetto nato nel 2016 presso il Dill, in collaborazione con il Dmif. «Partito con l’obiettivo di educare alla comunicazione plurilingue efficace, nel tempo – conclude Sara Vecchiato - si arricchito di altre componenti, come il progetto Uniud XL del Fondo Sociale Europeo, e ha visto l’impegno di diverse classi di studenti e tutor nelle sedi di Udine e Gorizia».

Sullo stesso tema

Mercoledì 11 Gennaio

I laboratori fuori dai laboratori: dal Covid alla medicina territoriale, come cambia la sanità con le analisi decentralizzate

Convegno sui Point of care testing venerdì 13 gennaio, dalle 9, all’Hotel La Di Moret

Giovedì 3 Novembre

Turismo e riduzione dei rifiuti, progetto di educazione e sensibilizzazione

Coinvolge amministrazioni, strutture ricettive e di ristorazione, e istituti scolastici di Grado, Lignano Sabbiadoro, Sappada e Tarvisio

Venerdì 9 Settembre

Cnr-Ateneo: alimenti e invecchiamento attivo, insediata all'Università di Udine l’unità di ricerca congiunta

Progetto unico a livello nazionale, frutto di un accordo triennale tra i due enti