“M’illumino di meno 2020”: l’Ateneo aderisce con iniziative online

I corsi del Centro polifunzionale di Gorizia hanno attivato una bacheca online e un focus via social sulla comunicazione della sostenibilità

L’Università di Udine aderisce anche quest’anno alla sedicesima edizione di “M’illumino di meno 2020”, iniziativa della trasmissione di Radio Rai “Caterpillar” per promuovere il risparmio energetico e gli stili di vita sostenibili, e lo fa online. Annullata, a causa delle misure di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, la “Caccia al kWh” - appuntamento che si svolge contemporaneamente in numerose università delle 74 aderenti alla Rete delle università per lo sviluppo sostenibile (Rus), e che prevede il coinvolgimento di tutte le componenti della comunità universitaria per azioni di ricerca degli sprechi di energia nelle sedi degli atenei - i corsi di laurea del Centro polifunzionale di Gorizia hanno ideato alcune iniziative online per stimolare comunque la partecipazione attiva alla giornata.

In particolare, grazie a una bacheca online, la comunità universitaria potrà condividere foto, video o brevi testi sulle azioni sostenibili compiute durante la settimana del 6 marzo. Inoltre, dal 2 all’8 marzo, sui i canali social di WE are Uniud - progetto di identità digitale dei corsi in Relazioni pubbliche e Comunicazione integrata per le imprese e le organizzazioni -, di Tutor Cego e di UniFerpi Gorizia, verrà proposto un focus sulla comunicazione della sostenibilità attraverso articoli, libri, campagne di comunicazione e quiz per sensibilizzare, in particolare i giovani, ad adottare comportamenti e stili di vita sostenibili.

«L’obiettivo – spiega Francesco Marangon, delegato per la sostenibilità e referente dell’ateneo friulano nella Rus - è sensibilizzare gli utenti delle nostre università verso il contributo individuale che ciascuno di noi può offrire su tema del risparmio energetico, a partire dalle piccole azioni che, sommate tra loro, possono avere un impatto significativo sui consumi degli atenei. Inoltre, più eventi contemporanei in diversi atenei italiani possono aiutare ad aumentare la visibilità di questa azione, con un ulteriore impatto di sensibilizzazione anche verso chi non partecipa direttamente all’iniziativa».

«La sensibilizzazione ai temi dello sviluppo sostenibile - sottolinea Renata Kodilja, coordinatrice dei corsi di laurea in Relazioni pubbliche e in Comunicazione integrata per le imprese e le organizzazioni – caratterizza da sempre i percorsi di studio del Centro Polifunzionale di Gorizia. La campagna di Caterpillar rappresenta per studenti e studentesse un esercizio di creatività e di proposte per migliorare l’engagement collettivo e accrescere nella comunità il senso di responsabilità a queste tematiche».

Dato che quest’anno l’iniziativa di Caterpillar si tinge di verde puntando ad aumentare gli alberi, le piante, il verde intorno a noi, la comunità universitaria di Gorizia sarà anche invitata a piantare del verde nelle proprie abitazioni o ad adottare un albero a distanza e condividere questi gesti nella bacheca online.

Sullo stesso tema

Venerdì 3 Febbraio

Entro il 17 febbraio le iscrizioni al corso per imprenditori e dirigenti d’azienda 'sostenibili'

Previste 9 borse di studio da Confindustria Alto Adriatico, dalle camere di commercio della Venezia Giulia e di Pordenone-Udine e da Confcommercio Gorizia

Mercoledì 1 Febbraio

Consumo del suolo, incontro sulla situazione in Fvg ed europea

Venerdì 3 febbraio, dalle 15.30, a Palazzo Antonini e anche online

Mercoledì 18 Gennaio

Economia circolare, ciclo integrato dei rifiuti: presentato il nuovo master interateneo

Coinvolte le Università di Udine e Trieste, in collaborazione con Regione, Comune e Consorzio per lo Sviluppo del Polo Universitario di Gorizia, aziende del settore