Per un anno a 30 ore settimanali con assegno mensile di 433 euro

Servizio civile volontario in Ateneo: attività al via per 15 giovani

Il 73% sono donne. Impiegati in 3 progetti dell’Università finanziati dall’Ufficio nazionale per Servizio civile

Servizio civile volontario “in rosa” all’università di Udine. Sono infatti ben 11 le ragazze su 15 volontari selezionati dall’ateneo per l’anno accademico 2009/2010. I giovani, che provengono per la maggioranza dalla provincia di Udine (12) e dalle province di Pordenone (2) e Gorizia (1), hanno cominciato la loro attività a inizio gennaio nell’ambito dei tre progetti elaborati dall’ateneo friulano e approvati e finanziati dall’Ufficio nazionale per il Servizio civile della Presidenza del Consiglio. I 15 volontari, tutti obbligatoriamente sotto la soglia dei 28 anni, saranno formati dal personale dell’università attraverso percorsi specifici per le aree di intervento dei tre progetti e lavoreranno in ateneo per un anno, con un impegno di 30 ore alla settimana e un assegno mensile di 433,80 euro.

Nel quadro del progetto “Università senza barriere 2009”, con mansioni si assistenza agli studenti portatori di handicap e di orientamento a tutti gli studenti dell’ateneo, i volontari impiegati sono nove: Valentina Bartolotta di Tavagnacco (Ud); Lisa Biasotto di San Vito al Tagliamento (Pn); Francesco Jhoannes Cardella di Pavia di Udine (Ud); Deborah Cavaliere di Moimacco (Ud); gli udinesi Michele Cupito e Grazia Fontana; Letizia Mauro di Cervignano (Ud); Sara Ottoborgo di Codrioipo (Ud) e Chiara Vescovo di Trivignano Udinese (Ud).

Presso l’Azienda agraria universitaria “Servadei”, nell’ambito del progetto “City Farm 2”, il cui obiettivo è sviluppare e integrare le risorse educative e ricreative di una fattoria urbana a disposizione della collettività, incentrata sui temi di ambiente, benessere, gusto e conoscenza, collaboreranno tre volontari: Giulio Cristancig di Cividale del Friuli (Ud); Chiara Forte di Majano (Ud) e Marta Todarello di Spilimbergo (Pn).

Tre i volontari impiegati nel progetto “FormaInForma 2009. Conoscere, formare, informare. Valutazione della didattica e opinioni degli studenti. Percorsi sostenibili”: Sara Castrovinci di Fiumicello (Ud); Anna Clocchiatti di San Lorenzo Isontino (Go) e Fabio Lesa di Premariacco (Ud). Il progetto, realizzato dal Centro programmazione, sviluppo e valutazione d’ateneo, mira a potenziare e diffondere la cultura della valutazione, a ottimizzare l’elaborazione dei risultati di valutazione della didattica, a rendere più agevole e trasparente il loro utilizzo e a valorizzare il ruolo dello studente coinvolgendolo nelle attività di valutazione.

Sullo stesso tema

Martedì 7 Luglio

Servizio civile volontario: sei giovani iniziano un anno di attività all’Università

Saranno impegnati per un anno, 30 ore la settimana, con un assegno mensile di 433 euro

Giovedì 11 Dicembre

Servizio civile nazionale per l'attuazione del programma europeo "Garanzia giovani"

Due i posti per il progetto dell'ateneo di Udine "Università punto it. Sportelli informativi per gli studenti"

Giovedì 6 Marzo

Servizio civile volontario: dieci i giovani al lavoro per un anno all'Università di Udine

Impegnati nei tre progetti approvati e finanziati dalla Presidenza del Consiglio dei ministri