Martedì 31 gennaio alle 15 nella sala del Consiglio a palazzo Florio

Economia etica: incontro con il sociologo Adam Arvidsson

In occasione della cerimonia di apertura del dottorato in Comunicazione multimediale

“L’economia etica. Una teoria del valore per la società dell’informazione” è il tema della lezione che Adam Arvidsson, docente di sociologia all’Università di Milano e ricercatore alla Copenhagen Business School, terrà martedì 31 gennaio alle 15 nella sala del Consiglio di palazzo Florio in via Palladio 8 a Udine, in occasione della cerimonia di apertura del dottorato di ricerca in Comunicazione multimediale, nell’ambito del 27° ciclo di dottorati organizzati dall’Università di Udine. Arvidsson si occupa di sociologia dei media, nuove forme di organizzazione, marketing non convenzionale, etica ed economia e innovazione sociale. Interverranno il rettore Cristiana Compagno, che porterà i saluti, il direttore del dipartimento di Scienze umane Mauro Pascolini e Leopoldina Fortunati, coordinatore del dottorato in Comunicazione multimediale.
 
«Il dottorato di ricerca in Comunicazione Multimediale – spiega Fortunati - è attivo nel polo universitario di Pordenone dall’anno accademico 2006/2007. Va a completare un’offerta formativa unica per finalità e contenuti nel settore dei new media che comprende la laurea triennale in Scienze e tecnologie multimediali e la laurea magistrale in Comunicazione multimediale e tecnologie dell'informazione». Il dottorato «prevede incontri e scambi con università e studiosi stranieri, l’organizzazione di convegni e seminari, lo sviluppo di progetti di ricerca e corsi di aggiornamento internazionali».
 

Sullo stesso tema

Giovedì 14 Luglio

Doppio titolo internazionale in ambito musicologico: accordo con il Piams

Indirizzo unico in Italia in 'Editoria, musica e comunicazione digitale' del corso in Comunicazione multimediale e tecnologie dell’informazione

Lunedì 11 Luglio

La sociologa Leopoldina Fortunati eletta nell’ ‘Academia Europaea’ di Londra

Per il contributo scientifico negli studi di genere e sui nuovi media

Venerdì 8 Aprile

La percezione dei robot nei nativi digitali

Ricerca che coinvolge 250 studenti di due scuole secondarie di primo grado di Pordenone e Azzano Decimo