Nell’ambito del ciclo di incontri “Aziende in cattedra”

Dal Pnrr alla transizione verde e digitale per una manifattura sostenibile

Martedì 31 maggio, alle 17, all’auditorium “Sgorlon”, tavola rotonda con Università di Udine, beanTech, Danieli, Electrolux, Fantoni, Lima Corporate

Mettere in evidenza il punto di vista delle aziende sulle aspettative per il prossimo futuro e le sfide che le attendono anche alla luce delle suggestioni “green&tech” del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr). È l’obiettivo della tavola rotonda “Transizione verde e digitale per una manifattura sostenibile” che si terrà all’Università di Udine martedì 31 maggio, dalle 17, nell’auditorium “Carlo Sgorlon” del polo della formazione dell’Ateneo (via Margreth 3, Udine). Parteciperanno i rappresentanti di cinque fra le principali e più avanzate realtà industriali regionali: beanTech, Danieli, Electrolux, Fantoni, Lima Corporate.

I saluti iniziali saranno portati dal rettore Roberto Pinton; dalla delegata dell’Ateneo per il trasferimento tecnologico, Monica Anese, e dalla vicepresidente di Confindustria Udine, Anna Mareschi Danieli. Il prorettore, Angelo Montanari, introdurrà e modererà la tavola rotonda.

L’incontro vedrà le testimonianze di Luca Vozzi (Lima Corporate), Emanuele Quarin (Electrolux), Massimiliano Anziutti (beanTech), Paolo Fantoni (Fantoni) e Marco Lapasin (Danieli & C. Off. Mecc.). 

Le conclusioni saranno a cura di Alessandro Beghi (Università di Padova) che presenterà lo stato di avanzamento del lavoro svolto nell’ambito del progetto iNEST. Si tratta di una iniziativa che coinvolge le università del Triveneto, con la collaborazione di numerosi altri soggetti pubblici e privati, sul bando per il finanziamento degli Ecosistemi dell’innovazione del Pnrr, e in attesa di conoscerne gli esiti. Il progetto iNest potrebbe diventare un’opportunità di finanziamento anche per le imprese che potranno beneficiare di contributi tramite la formula dei “bandi a cascata”.

«"Aziende in cattedra" – spiega il rettore, Roberto Pinton – è un appuntamento che fa parte del "Progetto Condiviso. Università di Udine e Fondazione Friuli", al quale l'Ateneo tiene in modo particolare. Quest’anno abbiamo deciso di dedicarlo ad una delle iniziative più importanti del PNRR M4C2 (Missione 4: Istruzione e Ricerca - Componente 2: dalla Ricerca all'Impresa), quella sugli ecosistemi dell'innovazione. L'Ateneo udinese, in stretto rapporto col territorio, ha un ruolo da protagonista nella proposta: "iNEST - Interconnected Nord-Est Innovation Ecosystem”, nella quale coordinerà le attività sul fondamentale tema: "Green and digital transition for advanced manufacturing technology". A questo tema è dedicata l'edizione di quest'anno di "Aziende in cattedra».

L’evento si inserisce nel ciclo di appuntamenti “Aziende in cattedra” organizzati dal Punto Impresa dell’Ateneo nell’ambito del Progetto condiviso con la Fondazione Friuli con lo scopo di favorire il trasferimento di conoscenze tramite il dialogo e il confronto tra imprenditori, manager e accademici su temi di interesse aziendale. Per partecipare è richiesta l’iscrizione entro il 29 maggio al seguente link

Sullo stesso tema

Venerdì 2 Settembre

iNEST, l’opportunità concreta per rafforzare la collaborazione tra università e aziende per la transizione verde e digitale

Lunedì 5 settembre, alle 16, a palazzo Torriani, Confindustria Udine e Ateneo presenteranno il progetto alle imprese

Mercoledì 6 Luglio

Biodiversità, l’Università di Udine nel centro nazionale di ricerca e innovazione

Il National biodiversity future centre è la più importante iniziativa nel settore mai tentata prima in Italia. L’Ateneo è impegnato con un gruppo di ricerca che opererà sull’analisi delle relazioni fra biodiversità e funzioni e servizi ecosistemici

Venerdì 17 Giugno

Nord-Est in rete: nasce il consorzio iNEST per lo sviluppo delle tecnologie digitali applicate all’ecosistema

Industria, turismo, territorio, cultura: 110 milioni dal Pnrr