Due nuovi strumenti di ausilio alla ricerca scientifica

Donazione al "Progetto Centenari a Trieste"

Atto di mecenatismo della Fondazione benefica Kathleen Foreman Casali di Trieste

Due strumenti di supporto alla ricerca medica svolta nell’ambito del progetto “Centenari a Trieste” (CaT), coordinato dall’Università di Udine e dall’Istituto di ricerche farmacologiche “Mario Negri” di Milano, saranno donati dalla Fondazione benefica Kathleen Foreman Casali di Trieste.

La cerimonia di consegna degli strumenti si terrà giovedì 5 febbraio, alle 10.30, nella sala Interdipartimentale del Dipartimento di Scienze mediche e biologiche, nel polo universitario di piazzale Kolbe 4 a Udine. 

Saranno presenti alla cerimonia: il direttore del Dipartimento di scienze mediche e biologiche dell’Università di Udine, Silvio Brusaferro; gli ideatori e coordinatori del progetto, Gabriella Marcon, professoressa di neurologia all’Ateneo friulano, e Mauro Tettamanti, epidemiologo dell’Istituto di ricerche farmacologiche “Mario Negri” di Milano; la direttrice sanitaria dell’Azienda per i servizi sanitari n.1 “Triestina”, Adele Maggiore; il direttore del Dipartimento di scienze mediche, chirurgiche e della salute dell’Università di Trieste, Roberto Di Lenarda; il vicepresidente della Fondazione benefica Kathleen Foreman Casali di Trieste, Francesco Slocovich.

Sullo stesso tema

Sabato 11 Dicembre

Dieta e malattie neurologiche: gli approcci nutrizionali low carb si confermano promettenti strategie

Presentati i risultati nel corso del Convegno “Nutrizione, neurodegenerazione e neuroinfiammazione”

Martedì 7 Dicembre

Nutrizione e malattie neurologiche: primi promettenti risultati dei nuovi approcci su emicrania, sclerosi multipla, demenze ed epilessia

Convegno per fare il punto sulle prospettive terapeutiche della nutrizione in neurologia

Martedì 30 Novembre

Trentennale della Clinica neurologica universitaria: convegno a Udine nel segno dell’innovazione

Novità terapeutiche e diagnostiche nel settore, nascita del primo Neuro-Covid in Regione, prospettive future di una Neurologia sempre più all’avanguardia, olistica e sartoriale