Incontro promosso dal Dipartimento di Scienze economiche e statistiche

L’evoluzione dell’economia regionale in FVG: il rapporto congiuturale della banca d’italia

Presentazione giovedì 17 novembre, alle 16.15,
nell’aula 2 del polo economico-giuridico

“L’evoluzione dell’economia regionale in Friuli Venezia Giulia”. È il tema dell’incontro che si terrà all’Università di Udine giovedì 17 novembre, alle 16.15,nell’aula 2 del polo economico-giuridico (via Tomadini 30/a, Udine) in occasione della presentazione dell’Aggiornamento congiunturale del Rapporto della Banca d’Italia realizzato dall’ufficio analisi e ricerca economica territoriale della sede di Trieste dell’istituto.

L’incontro si aprirà con i saluti di Andrea Garlatti, direttore del Dipartimento di Scienze economiche e statistiche, che ha promosso l’incontro, e Flavio Pressacco, presidente dell’Associazione per lo sviluppo degli studi di banca e finanza dell’Università di Udine.

Coordinerà gli interventi Gian Nereo Mazzocco, professore emerito di Economia degli intermediari finanziari.

Presenteranno il rapporto di aggiornamento congiunturale e aspetti strutturali dell’economia regionale Giuseppe Manitta, direttore della sede triestina di Bankitalia, Tiziana Sodano e Achille Puggioni dell’ufficio analisi e ricerca economica territoriale dell’istituto.

Chiuderanno i lavori Antonio Massarutto, docente di Economia applicata ed Enrica Bolognesi, ricercatrice in Economia degli intermediari finanziari. 

Sullo stesso tema

Venerdì 10 Giugno

Undici argentini di origini friulane al corso “valori identitari e imprenditorialità”

Lunedì 13, alle 10, a Palazzo Florio, inaugurazione del percorso formativo su identità, lingua e cultura italiana e friulana, conoscenza culturale ed economica del territorio

Giovedì 9 Giugno

Vent’anni di Scienze dell’architettura a Udine: summer school dedicata a Palladio

Il 13 e 14 giugno focus con studiosi internazionali sulle nuove frontiere dell’architettura tra digitalizzazione, realtà virtuale e aumentata. Quest’anno il corso ha aumentato gli immatricolati del 36%