Organizzato in collaborazione con il 28° Reggimento “Pavia”

L'arma della comunicazione e i nuovi conflitti asimmetrici

Convegno a Gorizia l’8 e 9 marzo al polo Santa Chiara

L’utilizzo della comunicazione nel quadro strategico dei nuovi conflitti asimmetrici sarà al centro del convegno “L’arma della comunicazione” organizzato dall’Università di Udine mercoledì 8 (dalle 9.30) e giovedì 9 marzo (dalle 10) a Gorizia, al polo di Santa Chiara (via Santa Chiara 1). L’appuntamento si svolge in concomitanza con il conferimento della cittadinanza onoraria di Gorizia al 28° Reggimento “Pavia”, reparto scelto dell’Esercito italiano, che ha collaborato all’organizzazione del convegno. Obiettivo della due giorni di workshop e discussioni è analizzare l’utilizzo della comunicazione in situazioni di conflitto. In particolare il ruolo dei nuovi media, i problemi di traduzione linguistica, la comunicazione operativa e il ruolo del giornalismo di fronte alle dinamiche della “post-verità”. Parteciperanno studiosi, esperti civili, militari e giornalisti impegnati in attività di analisi e comprensione dei fenomeni comunicativi.

Interverranno, fra gli altri: per il 28° reggimento Pavia, il comandante, Luca Felicissimo, e i tenenti colonnello Antonio Caragnano e Domenico Manfredi; il generale e prefetto, Mario Mori, già comandante del Raggruppamento operativo speciale (Ros) dell’Arma dei Carabinieri e direttore del Sisde; gli esperti Gianandrea Gaiani, analista storico-strategico e direttore della rivista “Analisi difesa”, e Riccardo Meggiato, specialista in sicurezza informatica, investigazioni, giornalista e scrittore; i giornalisti Cristiano Degano, presidente dell’Ordine regionale dei giornalisti del Friuli Venezia Giulia; Vittorio Di Trapani, segretario dell’Unione sindacale giornalisti Rai (Usigrai); Simone Bressan, Andre Romoli; i docenti universitari Claudio Melchior, Antonella Pocecco e Nicoletta Vasta (Università di Udine); Alessandro Burato (Università cattolica del Sacro Cuore di Milano); Veronica Martorana (Univesità di Venezia) e Marica Spalletta (Link Campus University). 

Il programma del convegno prevede per la prima giornata, mercoledì 8 marzo, l’apertura alle 9.30 con i saluti istituzionali, fra i quali quello del comandante del 28° reggimento Pavia, colonnello Luca Felicissimo. Seguiranno le relazioni degli esperti: Gianandrea Gaiani, “La centralità della comunicazione negli scenari geopolitici attuali”; Riccardo Meggiato, “La propaganda nella cyberwar: la comunicazione nella guerra digitale”; Mario Mori, “Gli agenti d’influenza e la propaganda strategica durante la Guerra Fredda”. 

Dalle 15 fino alle 17.30 si terranno, in contemporanea, tre workshop. I temi in discussione saranno: “Lingue e linguaggi. Minaccia alla sicurezza e uso della forza: la fluidità del linguaggio politico-istituzionale” (Nicoletta Vasta e Veronica Martorana); “L'analisi di social media e big data come risorsa per la comprensione del contesto geopolitico e del conflitto” (Alessandro Burato, Marica Spalletta, Claudio Melchior, Antonella Pocecco); “La crisi del giornalismo tra social media e post verità” (Cristiano Degano, Vittorio Di Trapani, Simone Bressan). 

I lavori proseguiranno giovedì 9 marzo, dalle 10, con il workshop dedicato a “La centralità della comunicazione nei moderni scenari operativi” (ten. col. Antonio Caragnano e Domenico Manfredi, Andrea Romoli). Seguirà l’intervento di Vittorio Di Trapani su “Informazione, costituzione e libertà”. Le conclusioni sono affidate al comandante del 28° reggimento Pavia, Luca Felicissimo.

Il convegno è promosso dal Centro polifunzionale di Gorizia dell’Università di Udine con il sostegno del Consorzio per lo sviluppo del polo universitario di Gorizia.

Sullo stesso tema

Lunedì 19 Dicembre

Gorizia 2025, sostenibilità e territorio: Rai Fvg e Ateneo di Udine in diretta da Santa Chiara

Mercoledì 21 dicembre, dalle 13.30 alle 15, il programma “Giovani e comunicazione” vedrà protagonisti gli studenti di Relazioni pubbliche

Martedì 27 Settembre

Welcome Aboard!: a Gorizia incontro tra professionisti e matricole dei corsi di comunicazione

Appuntamento venerdì 30 settembre nel polo di Santa Chiara

Giovedì 3 Marzo

Inclusione e sviluppo di abilità comunicative, l’Università di Udine partner in un progetto Erasmus

Impegnata una unità di ricerca del Dipartimento di Studi umanistici e del patrimonio culturale