Riconoscimento importante per la direttrice del Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Ateneo friulano

Marina Brollo eletta presidente dell'Associazione italiana di diritto del lavoro e della sicurezza sociale

Prima donna in tale ruolo nei 55 anni di vita dell’Associazione

Marina Brollo, ordinaria di Diritto del lavoro e direttrice del Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università di Udine, è stata eletta neo-presidente dell’Associazione Italiana di Diritto del Lavoro e della Sicurezza Sociale (AIDLaSS) per il triennio 2018-2021. Per la prima volta, nei 55 anni di vita dell’associazione, risulta eletta una donna nel ruolo di presidente dell’organo di rappresentanza dell’appassionata e variegata comunità dei giuslavoristi.

AIDLaSS è un’associazione senza scopo di lucro che si propone di favorire l’approfondimento e la diffusione delle conoscenze scientifiche e delle competenze nell’ambito del diritto del lavoro e della sicurezza sociale sul piano sia nazionale sia internazionale. Inoltre l’AIDLaSS si occupa di formazione e aggiornamento professionale ed è riconosciuta, in apposito elenco ministeriale, come associazione forense specialistica maggiormente rappresentativa. Ne fanno parte docenti italiani e stranieri della materia, ricercatori, magistrati e avvocati operanti nel diritto del lavoro e della sicurezza sociale. In passato, sono stati eletti presidenti dell’AIDLaSS, personaggi illustri noti anche al grande pubblico, come Gino Giugni o il friulano Tiziano Treu (attuale presidente dell’associazione mondiale di diritto del lavoro).

«L’elezione alla presidenza dell’AIDLaSS – dice la professoressa Brollo – è stata in primo luogo un riconoscimento al crescente ruolo femminile nelle carriere universitarie e in secondo luogo alla ventennale esperienza maturata nell’ateneo friulano (come preside di Facoltà, direttrice di Dipartimento, senatrice, delegata al personale e alle pari opportunità). Ma l’orgoglio e la soddisfazione non fa velo alla consapevolezza dell’impegno che mi aspetta per rafforzare il ruolo del diritto del lavoro in questa veloce e complessa fase di trasformazione dell’economia, della società e dell’Università».

Docente di diritto del lavoro, Brollo, originaria di Gemona del Friuli (Udine), è impegnata in diverse aree di ricerca che riguardano: le trasformazioni del paradigma del lavoro e i nuovi contratti, il lavoro agile, nuove dimensioni di tutela della dignità del lavoratore, il mutamento di mansioni del lavoratore, politiche di contrasto alla povertà, promozione delle pari opportunità. Ha diretto diversi progetti di ricerca. Attualmente è componente della commissione nazionale per le abilitazioni nel settore concorsuale del diritto del lavoro e del gruppo di lavoro nazionale ANVUR per la valutazione delle riviste. È co-direttrice della collana Forum ‘Donne e società’ e di riviste lavoristiche.

Sullo stesso tema

Venerdì 17 Giugno

Occupazione dei laureati: Ateneo di Udine al quarto posto in Italia

Il 95% dei laureati magistrali lavora a 5 anni dal titolo Sopra la media italiana anche l’occupazione dei laureati a un anno dalla laurea: lavora il 79% dei triennali (74,5% in Italia) e l’85% dei magistrali (74,6% in Italia) Il 90,5% dei laureati è soddisfatto dell’esperienza universitaria a Udine

Venerdì 22 Aprile

Il lavoro degli stranieri, incontro di approfondimento

Giovedì 28 aprile, alle 10, aula 3 del polo economico giuridico

Domenica 17 Aprile

Lavoro impoverito e formazione per l'occupabilità

Seminario mercoledì 20 aprile, alle 10, in diretta streaming