Assegnato il Premio Cinelab al miglior corto

Studenti del Dams giurati al Science+Fiction Festival

Crescono i collegamenti con le professioni del cinema

Si è rinnovata anche quest’anno la sinergia tra il Dams di Gorizia e il Science+Fiction Festival di Trieste. Dieci studenti del corso di laurea interateneo hanno fatto parte della Giuria del Festival premiando il corto ritenuto più meritevole. I ragazzi hanno valutato i lavori in gara secondo i criteri di analisi appresi durante il corso dei loro studi. La giuria, che ha svolto le non facili operazioni, era formata da Alexander Edwards, Simone Caramaschi, Pierre Sannou, Riccardo Pappadà, Consuelo Bolzan, Bianca Avanzo, Valentina Galdo, Leandro Urbani, Roberta Tucillo.
 
I giudici dell’Università di Udine hanno assegnato il Premio Cinelab al corto “Djinn Tonic” di Domenico Guidetti con la seguente motivazione: “dimostra la potenzialità della produzione italiana e la capacità di esporre, tramite un concetto semplice, la più profonda mutabilità delle pulsioni umane”. Inoltre, la giuria degli studenti Dams ha attribuito una nota di merito al lungometraggio “Monolith” di Ivan Silvestrini “per la grande capacità di dimostrare l’alto livello che può raggiungere una produzione italiana”.
 
Grande soddisfazione è stata espressa da Maria Pia Comand, coordinatrice del corso di Laurea interateneo Dams (Università di Udine e Università di Trieste) e docente di Sceneggiatura cinematografica e Caratteri del cinema italiano all’Università di Udine. “Questo tipo di attività – ha spiegato Comand - rientra nella nostra idea di formazione, nel senso che pratichiamo il “learnng by doing” cercando di dare agli studenti la possibilità di essere protagonisti in realtà professionali”. Comand ha aggiunto che “si cerca di stringere rapporti con le realtà del territorio, perché questo offre al settore la possibilità di crescere nel suo complesso e agli studenti di entrare in contatto con il mondo delle professioni legate al cinema”.
 
Il Science+Fiction Festival è la più importante manifestazione internazionale italiana dedicata ai mondi della fantascienza e del fantasy (nei settori del cinema, della televisione e dei new media, letteratura, fumetti, musica, arti visive e performative) capace di portare a Trieste ospiti quali Dario Argento, Lamberto Bava, Rutger Hauer e Adam Nimoy.

Sullo stesso tema

Lunedì 21 Marzo

Divismo italiano e storia culturale

Collaborazione tra il dipartimento di Studi umanistici e del patrimonio culturale e la University of Texas

Lunedì 28 Febbraio

Riconoscimento internazionale per Scienze del patrimonio audiovisivo e dell’educazione ai media

Il corso di laurea magistrale segnalato, unico in Italia e fra i sette nel mondo, dalla Federazione internazionale degli archivi cinematografici

Martedì 5 Dicembre

Open Day nel polo dell'Ateneo a Gorizia: si presentano i corsi di laurea triennale con sede nel capoluogo isontino

In due sessioni parallele, offerta didattica, servizi e progetti dei corsi in Relazioni pubbliche e Dams