Seminario dal 29 giugno al 9 luglio a Palazzo Antonini a Udine

Tagliamento, lagune di Grado e Marano, Carso: gestione e sicurezza dell'acqua in Fvg

Programma didattico Erasmus con 40 studiosi europei

 
 Il Tagliamento come ultimo fiume “naturale” europeo, la sicurezza di ecosistemi fragili come le lagune di Grado e di Marano, sistemi idrici e impatti ambientali nel Carso triestino e sloveno. Sono alcuni dei temi al centro del seminario internazionale “Gestione e sicurezza della risorsa acqua nell’Europa meridionale” (Water resources, management and security in Southern Europe) che sarà inaugurato lunedì 29 giugno alle 9.15 in sala convegni a Palazzo Antonini a Udine e proseguirà fino a giovedì 9 luglio. L’incontro è organizzato dal dipartimento di Economia, società e territorio dell’Università di Udine. Parteciperanno una quarantina di studenti e docenti provenienti università di Bulgaria, Estonia, Francia, Repubblica Ceca, Romania, Spagna, Ungheria e da altri atenei italiani.
 
«Le questioni legate alla gestione e alla sicurezza delle risorse idriche – spiega Franca Battigelli, responsabile scientifica del corso – verranno affrontate con la presentazione di esperienze e casi di studio europei, a partire dal bacino del mediterraneo, alla regione alto-adriatica e, in particolare, del Friuli Venezia Giulia». Il seminario, giunto alla dodicesima edizione, fa parte di un progetto didattico-scientifico sulla Geografia dell’acqua organizzato nell’ambito del programma Erasmus che viene proposto ogni anno da una rete di università europee.
 

Sullo stesso tema

Sabato 18 Maggio

Paesaggi delle acque interne: natura, società e cultura idrografica

Fiumi, canali, lagune, laghi e ghiacciai al centro della conferenza internazionale dal 22 al 24 maggio

Martedì 19 Marzo

L’acqua in un clima che cambia: progetti e strategie per la transizione idrica

Incontro rivolto agli studenti universitari e delle scuole superiori e dedicato alle risorse idriche nel contesto del cambiamento climatico

Venerdì 14 Aprile

Tre appuntamenti all’insegna della viticoltura, del territorio e della ricerca

Il 15 aprile ad Attimis, il 22 a Ptuj (Slovenia) il 23 a Trieste