Inaugurazione con la Fondazione Carigo che ha finanziato gli interventi

Università di Udine: nuovi laboratori informatici nel polo di Santa Chiara

Le due strutture sono dotate di 60 nuove postazioni
e di impianto multimediale a disposizione degli oltre mille studenti

Due nuovi laboratori informatici a disposizione per gli studenti della sede di Gorizia dell’ateneo friulano sono stati inaugurati oggi, martedì 25 febbraio, nel polo di Santa Chiara. I laboratori ospitano complessivamente 61 postazioni (36 il primo e 25 il secondo, comprese le due per i docenti), sono dotati di impianto multimediale, consentono l’accesso ad Internet, la fruizione di microsoft office 2013 e i software per i corsi. Ogni studente potrà accedere ai pc con le proprie credenziali (le stesse della posta elettronica) e potrà stampare e fruire di un area di archiviazione dati riservata sui server.

Il laboratorio più piccolo era già stato realizzato anni fa con il contributo del Consorzio universitario del Friuli, ma grazie a questo intervento è stato rinnovato e collegato alla nuova struttura. Per le esigenze della didattica, visto che i corsi di informatica del primo anno vengono frequentati da tutte le circa 260 matricole del polo, i due laboratori sono stati collegati in modo da consentire la realizzazione contemporanea di una stessa lezione nei due ambienti. Il nuovo laboratorio da 36 posti, dotato anche di impianto audio/video con videoproiettore fisso, schermo avvolgibile e impianto di amplificazione, va a sostituire quello ormai obsoleto di palazzo Alvarez che nei mesi scorsi è stato smantellato. L’intervento complessivo, realizzato con un investimento complessivo pari a 25 mila euro, che facevano parte del contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia stanziato per il completamento del Polo di Santa Chiara

I laboratori verranno utilizzati dagli oltre mille studenti dei corsi di laurea attivi a Gorizia, sia per la didattica (in particolare per i corsi di Informatica di base, Geomarketing, Tecnologie web) e per i laboratori di Informatica multimediale e Tecnologie web, sia per lo studio individuale, nonché per progetti quali ad esempio il Globcom Project, network accademico in collaborazione con altri atenei di ogni parte del mondo.

Soddisfazione per le nuove strutture è stata espressa da Nicoletta Vasta, delegato del rettore e direttrice del centro polifunzionale di Gorizia, Giuseppe Damante, delegato del rettore per il settore del Trasferimento tecnologico e Roberto Collini, vicepresidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia. Alla cerimonia hanno partecipato anche numerose autorità, tra le quali Laura Fasiolo, vicepresidente del Consorzio per lo sviluppo del polo universitario goriziano, Ettore Romoli, sindaco di Gorizia, Gianluca Madriz, presidente della Camera di Commercio, Federico Portelli, assessore della Provincia e Fabio Cedola comandante della Guardia di Finanza.

Sullo stesso tema

Venerdì 29 Aprile

Gorizia, ritorna l’Open Day in presenza dedicato agli studenti delle scuole superiori

Lunedì 2 maggio, dalle 9, nel complesso di Santa Chiara

Giovedì 3 Marzo

Un futuro per la Stella Matutina di Gorizia: accordo tra ateneo di Udine e Soprintendenza

A disposizione un milione 250mila euro per la riqualificazione

Venerdì 18 Febbraio

Gorizia, riapre il servizio della mensa universitaria

Attivo da lunedì a venerdì, dalle 13 alle 14, nel polo di via Alviano