Appuntamento giovedì 13 giugno alla Fondazione Friuli

Ambiguità del web 2.0: tra nuovi centri di potere ed esperienze civiche

Tavola rotonda “Innovazione democratica 2.0. Logiche commerciali o vocazioni civiche?”

La democrazia è sempre cambiata con le mutazioni sociali e le innovazioni tecnologiche. Il Web 2.0, in particolare, è ambiguo: da un lato troviamo grandi piattaforme (nuovi centri di potere con le loro finalità commerciali), dall’altro lato molte esperienze civiche, dal basso. Come gli intermediari tradizionali, fra cui i politici e i giornalisti, possono aggiornare la loro funzione nel nuovo, contraddittorio, ambiente mediale? Attorno a queste tematiche, la Scuola Superiore dell’Università di Udine organizza la tavola rotonda “Innovazione democratica 2.0. Logiche commerciali o vocazioni civiche?”, in programma giovedì 13 giugno dalle 9.45, nella Sala Convegni della Fondazione Friuli (via Manin,15 Udine).

Dopo la registrazione dei partecipanti, alle 10 porteranno i saluti Andrea Tabarroni, direttore della Scuola Superiore dell’Ateneo friulano, e Andrea Zannini, direttore del Dipartimento di Studi umanistici e del patrimonio Culturale dell’Università di Udine. Seguirà la tavola rotonda, con gli interventi di Michele Sorice dell’Università LUISS di Roma, Furio Honsell, Luca Grion e Gabriele Giacomini dell’Università di Udine. Modererà Cristiano Degano, presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Friuli Venezia Giulia. Seguirà il dibattito.

Il convegno è accreditato dall’Ordine dei Giornalisti del Friuli Venezia Giulia per la formazione permanente continua.

Sullo stesso tema

Martedì 25 Ottobre

Anno europeo dei giovani, all'Ateneo successo dell'evento con le scuole superiori

Si è parlato di sfide ambientali, giustizia sociale, inclusione e innovazione equa e sostenibile

Giovedì 20 Ottobre

Anno europeo dei giovani, dibattito all'Ateneo friulano

Il 24 ottobre, alle 9, nell'aula 3 del polo di via Tomadini, si parlerà di sfide ambientali, giustizia sociale, digitale, inclusione e innovazione equa e sostenibile

Lunedì 18 Luglio

Cantiere Friuli, il bilancio delle attività 2017-2021 per una rinascita partecipata del territorio

Dalle proposte per una città e una regione più “smart” e inclusiva alle idee per rigenerare il territorio; dalle analisi su nuova imprenditorialità, sistemi digitali e sviluppo della montagna, a partenariati progettuali