Banditi dal circolo “Nuovi Orizzonti” di Udine

Due premi di laurea sui nuovi orizzonti dell’associazionismo

A Elisa Gortana e Francesca Goss, laureate magistrali in Economia aziendale

Il circolo culturale e ricreativo “Nuovi Orizzonti” di Udine ha conferito due premi di laurea del valore di mille euro ciascuno a due laureate magistrali in Economia aziendale dell’Università di Udine. I riconoscimenti sono andati a Elisa Gortana, per la sua tesi di laurea intitolata “Literature review del settore non profit con inclusione degli effetti della riforma. Case study: circolo culturale e ricreativo ‘Nuovi Orizzonti’”. E a Francesca Goss, per la sua tesi dedicata a “Disintermediazione e valorizzazione locale come strategia di sviluppo delle associazioni del Terzo settore”. 

Entrambe hanno redatto, con la supervisione del docente relatore, Paolo Ermano, un progetto di tesi «riguardante – spiega Ermano – il mondo dell'associazionismo secondo una visione in prospettiva, trattando l’argomento dal punto di vista sia organizzativo che sociologico». Il premio è stato bandito dal circolo “Nuovi Orizzonti” nel 2019, in occasione del 50° anniversario della sua fondazione, ed è stato recentemente consegnato in una cerimonia svoltasi nel palazzo di Toppo Wassermann a Udine. 

«Obiettivo del premio di laurea – spiega il presidente del circolo, Samantha Franz – è cercare di dare un contributo alle strategie necessarie nel complesso e variegato mondo del Terzo settore, soprattutto a seguito della recente riforma, coinvolgendo l’Università di Udine con cui da tempo collabora per il raggiungimento dei rispettivi obiettivi, spesso coincidenti».

Sullo stesso tema

Venerdì 10 Giugno

Undici argentini di origini friulane al corso “valori identitari e imprenditorialità”

Lunedì 13, alle 10, a Palazzo Florio, inaugurazione del percorso formativo su identità, lingua e cultura italiana e friulana, conoscenza culturale ed economica del territorio

Giovedì 9 Giugno

Vent’anni di Scienze dell’architettura a Udine: summer school dedicata a Palladio

Il 13 e 14 giugno focus con studiosi internazionali sulle nuove frontiere dell’architettura tra digitalizzazione, realtà virtuale e aumentata. Quest’anno il corso ha aumentato gli immatricolati del 36%