Forum editrice universitaria: vent'anni di pensiero e di incroci di sapere

Tre incontri tra fisica, antropologia, estetica e arte

 Il 2015 è un anno di anniversari tondi per la Forum, editrice universitaria udinese e partner storica dell’Ateneo: vent’anni dalla sua nascita e dieci dal primo numero della rivista pluridisciplinare «Multiverso». ‘Pensierisottosopra’ è un ciclo di incontri per sottolinearne l’impegno e il contributo alla diffusione della cultura e alla divulgazione della scienza.

Per questo doppio appuntamento, nel mese di marzo, verranno proposti tre incontri a sottolinearne l’impegno e il contributo per la diffusione della cultura e la divulgazione della scienza.
 
La Forum è nata nel 1995 proprio su iniziativa dell’Università di Udine al fine di pubblicare e promuovere i risultati delle numerose attività di ricerca condotte da docenti e ricercatori. Nel tempo, la casa editrice è cresciuta aricolando la sua offerta in numerose collane che hanno toccato diversi ambiti, dalla storia all’economia, dall’antropologia alla didattica, dall’architettura alla fotografia.
 
In linea con il forte radicamento dell’Università con il Friuli, parte della produzione editoriale ha poi esplorato la nostra regione, valorizzandone l’importante patrimonio culturale: da iniziative recenti su Udine ‘capitale della guerra’ durante il primo conflitto mondiale alle pubblicazioni legate alle tematiche dell’emigrazione, dalle ‘luci a nordest’ immortalate grazie alla fotografia alle più recenti ricerche sull’urbanistica, l’ecologia e lo sviluppo sostenibile. La dimensione territoriale non è però l’unica: non mancano infatti collaborazioni con nomi di rilievo nazionale e internazionale. Complessità, diversità, riscoperta, queste le caratteristiche salienti dell’orizzonte abbracciato dalle pubblicazioni Forum che oggi ha un catalogo di oltre 900 titoli e nel 2005 ha ricevuto il Premio Cultura della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Multiverso nasce invece nel 2005 come rivista cartacea e, da qualche anno, è presente anche on line. Il filo conduttore è quello di proporre l’incrocio dei saperi come strumento per comprendere il presente a partire da una molteplicità di competenze e prospettive e nella pluralità di diversi linguaggi espressivi. In dieci anni, la rete dei collaboratori ha superato, seguendo questo criterio di interdisciplinarietà, oltre 400 tra filosofi, psicologi, antropologi, musicisti, attori, pittori, scultori, scienziati, manager, architetti, avvocati. La rivista cartacea è arrivata al suo quattordicesimo numero affrontando temi che hanno resistito al tempo partendo dal primo dedicato a ‘Scarti e abbandoni’, per passare a ‘Velo/(S)velo’, ‘Colore’, ‘Margine’, ‘Misura’, ‘Due’ per arrivare al prossimo che affronterà ‘Senso’. Sul web, invece, oltre a tutti gli articoli pubblicati nella rivista, si possono trovare videointerviste, incontri e conferenze. Altro aspetto su cui ha puntato Multiverso è l’uso di più linguaggi, in particolare illustrazione, fotografia, musica e poesia. In tutto questo c’è stata una particolare attenzione per l’armonia tra forma e contenuto, nel rispetto della cultura del progetto tale da fare di ogni numero un oggetto in continuo dialogo con i temi affrontati. Multiverso è così è stato selezionata per la pubblicazione sull’ADI Design Index 2010 (XXII edizione del Premio Compasso d’Oro) per cui ha ricevuto la menzione d’onore e tutta la raccolta dei numeri è stata esposta in una mostra presso la Pelanda Museo Macro del Testaccio di Roma.
 
Auditorium di Palazzo Di Toppo Wassermann, ore 17.30
12 marzo 2015
IL TEMPO DELLA FISICA E IL TEMPO DELL’UOMO
Incontro con Edoardo Boncinelli e Marco Aime
Modera Angelo Vianello
 
19 marzo 2015
L’ALFABETO DEI VIVI, L’ALFABETO DEI MORTI
Parole dalla Grande Guerra
Incontro con Gian Paolo Gri, Anna Iuso e Natalia Cangi
Modera Andrea Zannini
In collaborazione con l’Archivio diaristico di Pieve Santo Stefano in occasione della pubblicazione dell’ultimo numero di «PrimaPersona» dedicato ai diari della prima guerra mondiale
 
26 marzo 2015
RACCONTARE PER IMMAGINI
Incontro con Mino Gabriele e Roberta Valtorta
Modera Federico Vercellone
Marco Aime è docente di Antropologia culturale presso l’Università di Genova. Ha condotto ricerche sulle Alpi e in Africa occidentale ed è autore di numerosi articoli scientifici e testi di carattere antropologico.
Edoardo Boncinelli è docente di Biologia e Genetica presso l’Università Vita-Salute di Milano. Fisico di formazione, si è dedicato allo studio della genetica e della biologia molecolare. Scrive regolarmente su «Le Scienze» e sul «Corriere della Sera».
Angelo Vianello è docente di Biochimica vegetale presso l’Università di Udine. È autore di numerosi articoli sia di carattere scientifico che divulgativo su temi riguardanti l’evoluzionismo, la biodiversità e la morte cellulare programmata.
Gian Paolo Gri è stato per molti anni docente di antropologia culturale presso l’Università di Udine. ricerca, sul campo e in archivio, saperi che fondano pratico e simbolico e rimandino al rapporto fra tradizione e modernità.
Anna Iuso, docente di Antropologia culturale presso l’Università La Sapienza di Roma, si occupa delle diverse forme della scrittura autobiografica e delle pratiche della memoria. È direttrice di «Primapersona», la rivista dell’Archivio Diaristico Nazionale di Pieve Santo Stefano.
Natalia Cangi è la direttrice organizzativa dell’Archivio Diaristico Nazionale di Pieve Santo Stefano.
Andrea Zannini è docente di Storia moderna presso l’Università di Udine. Si è occupato di storia sociale, economica e demografica della Repubblica di Venezia ed ha contribuito alla Storia di Venezia della Treccani.
Mino Gabriele è docente di Iconografia e iconologia presso l’Università di Udine.
Roberta Valtorta, critica e storica della fotografia, è direttrice scientifica del Museo di Fotografia Contemporanea (Villa Ghirlanda, Cinisello Balsamo).
Federico Vercellone è docente di Estetica presso l’Università di Torino.

Sullo stesso tema

Martedì 24 Novembre

Presentazione del romanzo "La voce di Ajla", di Maria Silvia Bazzoli

In occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne

Sabato 20 Giugno

"Greta Vidal. La quinta stagione di Fiume" di Antonella Sbuelz

Dialogano con l’autrice Roberta Corbellini e Andrea Zannini

Giovedì 28 Novembre

Pierluigi Cappello, un poeta sulla pista della luce

Presentazione del libro con Franco Fabbro, Antonella Riem, Marco D’Agostini, Elisa Fassetta al violoncello