Mercoledì 30 settembre webinar aperto a tutti gli interessati

Prevenzione, tutele e reinserimento lavorativo dei soggetti con disabilità e fragilità

Conoscenze scientifiche e buone prassi, normative e competenze dell’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro

Reinserimento lavorativo e integrazione dei soggetti con disabilità e fragilità, alla luce della normativa e della giurisprudenza sugli accomodamenti ragionevoli, della disciplina anti Covid-19 e delle competenze dell’INAIL (Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro). Saranno i temi al centro del webinar “Prevenzione, tutele e reinserimento lavorativo nel prisma degli accomodamenti ragionevoli”, in programma mercoledì 30 settembre dalle ore 16 alle 18 sulla piattaforma Microsoft Teams. Aperto a tutti gli interessati, l’obiettivo è la disseminazione delle conoscenze scientifiche e delle buone prassi per diffondere la cultura della sostenibilità, dell’inclusione e dell’invecchiamento attivo.

Organizzata dal Gruppo interdisciplinare sull’invecchiamento attivo dell’Università di Udine (Active Ageing Uniud), con il supporto dell’Ufficio divulgazione scientifica dell’Ateneo, e dall’INAIL, l’iniziativa prosegue e rafforza la collaborazione fra le due istituzioni. L’appuntamento è il secondo nell’ambito del ciclo “Quando la scienza si fa (buona) pratica. Dialogo tra Università, INAIL e mondo del lavoro, per un lavoro sostenibile di giovani e anziani”, organizzato dal Gruppo Active Ageing Uniud.

Il webinar si aprirà con i saluti del rettore dell’ateneo friulano, Roberto Pinton, del direttore regionale dell’INAIL, Fabio Lo Faro, e, in rappresentanza del Comitato scientifico del Gruppo interdisciplinare sull’invecchiamento attivo dell’Università di Udine, Sonia Calligaris, del Dipartimento di scienze agroalimentari, ambientali e animali. Interverranno: Domenico Garofalo, ordinario di Diritto del lavoro nell’Università di Bari Aldo Moro; Stefano Putti, dirigente vicario INAIL Direzione Centrale Prestazioni Socio-sanitarie; Stefano Caffio, ricercatore di Diritto del lavoro nell’Università di Bari Aldo Moro. Modererà Valeria Filì, ordinaria di Diritto del lavoro nell’Università di Udine.

Sullo stesso tema

Venerdì 17 Giugno

Occupazione dei laureati: Ateneo di Udine al quarto posto in Italia

Il 95% dei laureati magistrali lavora a 5 anni dal titolo Sopra la media italiana anche l’occupazione dei laureati a un anno dalla laurea: lavora il 79% dei triennali (74,5% in Italia) e l’85% dei magistrali (74,6% in Italia) Il 90,5% dei laureati è soddisfatto dell’esperienza universitaria a Udine

Venerdì 10 Giugno

Undici argentini di origini friulane al corso “valori identitari e imprenditorialità”

Lunedì 13, alle 10, a Palazzo Florio, inaugurazione del percorso formativo su identità, lingua e cultura italiana e friulana, conoscenza culturale ed economica del territorio