A Palazzo di Toppo Wassermann

Dagli Asburgo a Putin, conservazione e abbattimento degli imperi

Il 2, 3 e 4 maggio conferenze di David Reynolds, dell’Università di Cambridge, fra i maggiori esperti mondiali di storia europea

Il conflitto per la conservazione o l’abbattimento degli imperi: dagli Asburgo a Putin, dal crollo del dominio britannico in India negli anni ’40 alla uscita della Cina dalla guerra fredda. È il filo conduttore che lo storico David Reynolds, dell’Università di Cambridge, seguirà in tre conferenze su “L’eredità delle grandi guerre del XX secolo” (World Wars and their Legacies: European and Global) che terrà all’Università di Udine il 2, 3 e 4 maggio, con inizio alle 9, nell’aula T6 di Palazzo di Toppo Wassermann (via Gemona 92). Reynolds è uno dei massimi esperti al mondo di storia europea. Gli incontri saranno introdotti da Tommaso Piffer, docente di storia contemporanea del dipartimento di Studi umanistici e del patrimonio culturale dell’Ateneo friulano. Tutte le conferenze si terranno in inglese.

Il primo incontro, lunedì 2 maggio, sarà dedicato a “L’eredità della prima Guerra mondiale” (Legacies of the First World War). Il secondo, martedì 3 maggio, a “L’eredità della seconda Guerra mondiale” (Legacies of the Second World War). Il terzo, e ultimo, a “L’eredità della Guerra Fredda” (Legacies of the Cold War).

Sullo stesso tema

Martedì 14 Marzo

Nazionalismi, memorie e usi politici della storia

Mercoledì 15 marzo, alle 18, presentazione online del libro “Ombre d’Europa” di Guido Crainz

Giovedì 2 Marzo

Frontiera Est, le fortificazioni italiane sul confine orientali tra storia e valorizzazione turistica

Dal 4 marzo online il primo portale per visitare bunker e strutture militari del Friuli Venezia Giulia

Martedì 21 Febbraio

Terre di confine, dalla guerra fredda ai conflitti dei nostri giorni

Forum internazionale a Udine e Gorizia, dal 9 all’11 marzo