Webinar lunedì 6 luglio dalle ore 14 organizzato dall’Azienda Sanitaria Universitaria Friuli Centrale e dall’Università degli Studi di Udine

“Covid-19 tra Azienda e Università: l'esperienza dei primi 100 giorni. Laboratorio e clinica a confronto: sinergia tra diversi approcci”

Interverranno anche rappresentanti delle Istituzioni Regionali e Nazionali. Tra i relatori, il Vicepresidente regionale e il Presidente dell’ISS

COVID-19, scatta l’ora dei bilanci. A 100 giorni dall’inizio dell’emergenza di Sanità pubblica legata alla pandemia da Sars-Cov2, l’Azienda Sanitaria Universitaria Friuli Centrale – ASUFC e l’Università degli Studi di Udine – Dipartimento di Area Medica - DAME, si preparano ad un confronto in diretta tra passato, presente e futuro.

Ben definiti gli obiettivi del webinar interattivo che lunedì 6 luglio, a partire dalle ore 14, riunirà professionisti afferenti ad entrambe le realtà, già unite ed integrate in questa sfida senza precedenti, almeno in tempi recenti, dal punto di vista scientifico, clinico e organizzativo: analizzare l’impatto del Sars-Cov2 sul Sistema Sanitario Regionale del Friuli Venezia Giulia, valutandone le risposte messe in atto; “mettere sul tavolo” le esperienze maturate tra marzo e giugno per fare in modo che il prezioso patrimonio di conoscenze acquisito possa tradursi in un collaudato riferimento per un presidio efficiente della Sanità pubblica nel futuro. Obiettivi su cui tra l’altro ASUFC e DAME stanno già lavorando, in sinergia, grazie al progetto di ricerca congiunto, da poco avviato, per trovare risposte ad una lunga serie di questioni lasciate aperte dall’emergenza ancora in atto: «Development of an Artificial Intelligence and Translation Medicine platform for managing molecular and clinical data on SARS-COV2 pandemic: a joint project between the University of Udine and the Hospital of Udine».

«L’incontro del 6 luglio – spiega il Prof. Maurizio Scarpa, Coordinatore Scientifico dell’Azienda Sanitaria Universitaria Friuli Centrale e responsabile scientifico dell’evento – vuole dimostrare come le strategie approntate abbiano permesso di superare la fase più acuta dell’emergenza e di identificare le strade per una Sanità efficiente e sicura che sappia fornire pronte risposte ai cittadini nei momenti di crisi».

Dagli aspetti epidemiologici alla presa in carico da parte delle infettivologie ospedaliere; dall’organizzazione infermieristica, e attività di diagnostica e di ricerca di laboratorio, all’esperienza con il malato critico in fase acuta. A passare in rassegna gli aspetti più salienti di quella che è stata definita “la più grande crisi dal dopoguerra”, saranno dunque i professionisti già impegnati sul campo chiamati soprattutto ad una riflessione franca e senza esclusione di colpi sulle criticità che l’emergenza ha certamente fatto affiorare in superficie.

Inevitabile il richiamo alla popolazione anziana che il virus ha drammaticamente portato alla ribalta evidenziando spesso i limiti e le fragilità dei servizi ma anche il potere devastante di solitudine e isolamento sociale. Temi “caldi”, sempre più presenti nelle politiche regionali, nazionali ed europee e su cui l’Ateneo si è già da tempo impegnato «costituendo un gruppo di ricerca interdipartimentale denominato Active Ageing – spiega il Coordinatore Prof. Gianluca Tell, Vice Direttore e delegato alla Ricerca del Dipartimento di Area Medica e co-responsabile scientifico del webinar – L’obiettivo del Gruppo, costituito da circa 100 docenti e ricercatori degli 8 Dipartimenti dell’Università di Udine, è lavorare insieme, integrando saperi ed esperienze, per favorire politiche di invecchiamento attivo attraverso la ricerca e supportare progetti che abbiano effettivamente ricadute pratiche sulla popolazione anziana migliorandone sensibilmente la qualità di vita».

IL PROGRAMMA DEL WEBINAR

Ad aprire i lavori alle ore 14 saranno la dott.ssa Laura Regattin, Direttore Sanitario ASUFC, e il prof. Leonardo Alberto Sechi, Direttore del Dipartimento di Area Medica UNIUD.

Dalle ore 14.15 seguiranno in successione rapida le relazioni del prof. Fabio Barbone, Direttore scientifico IRCCS Burlo Garofolo di Trieste - Gli aspetti epidemiologici della pandemia; dott. Carlo Tascini, Direttore della Clinica di Malattie infettive ASUFC - Il virus Sars-CoV2: l’assalto e la risposta fuori dalla terapia intensiva; dott. Amato De Monte, Direttore del Dipartimento di Anestesia e Rianimazione ASUFC - L’esperienza clinica nel malato critico.

Dalle ore 15 alle ore 15.30 si susseguiranno gli interventi della prof.ssa Paola Cogo, Direttore della Clinica pediatrica ASUFC, del prof. Alessandro Cavarape, Associato di Medicina interna del DAME e del prof. Maurizio Scarpa, Coordinatore scientifico e Responsabile del Centro di Coordinamento Regionale Malattie Rare ASUFC sul tema Sars-CoV2: i bambini, gli anziani e i pazienti fragili.

Dalle ore 15.30 alle ore 16.15, le relazioni della dott.ssa Maura Mesaglio, Referente Area Infermieristica e Coordinatore delle Professioni Sanitarie ASUFC - Infermieristica d’assalto; prof. Francesco Curcio, Direttore del Dipartimento Medicina di Laboratorio ASUFC - La diagnosi: necessità di fare presto; prof. Carlo Pucillo, Ordinario di Patologia generale-immunologia del DAME - La ricerca: è necessario capire il ruolo del sistema immunitario. In chiusura di evento, dalle ore 16.15, i rappresentanti delle Istituzioni Regionali e Nazionali, per capire e discutere le scelte strategiche attuate a livello legislativo, organizzativo e sociale e le prospettive future.

Interverranno il Dott. Riccardo Riccardi, Vicepresidente e Assessore Regionale alla Salute; la Dott.ssa Gianna Zamaro, Direttore Generale Direzione Centrale Salute Politiche Sociali e Disabilità della Regione; il Prof. Silvio Brusaferro, Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità; il Dott. Giuseppe Tonutti, Direttore Generale ARCS; il Prof. Roberto Pinton, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Udine e il Dott. Massimo Braganti, Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Universitaria Friuli Centrale.

Discussione e possibilità di intervento dalle ore 17.15 alle ore 18.
Chiusura dei lavori alle ore 18.

PER ACCEDERE ALLA PIATTAFORMA
Collegarsi all’indirizzo https://insielacademy.adobeconnect.com/asufc/ e iscriversi in qualità di “Ospite” inserendo il proprio Nome e Cognome.

Per chi non avesse mai utilizzato la piattaforma in uso, si invita a scaricare il software Adobe Connect utilizzando i seguenti link di download:

Windows: https://www.adobe.com/go/Connectsetup

Mac: https://www.adobe.com/go/ConnectSetupMac

Dispositivi mobili: https://www.adobe.com/products/adobeconnect/apps/adobe-connectmobile.html

Condividi

Stampa

Documenti