“Emergenza Covid 19 - Proteggiamo chi ci protegge; proteggiamo il nostro futuro”

Raccolta fondi attraverso l’Associazione Nicopeja onlus

La raccolta di fondi trae ispirazione dalla gestione dell'esperienza post terremoto in Friuli Venezia Giulia, quando la nostra Regione scelse di ricostruire prima le fabbriche, poi le case e infine gli edifici pubblici. Fu una scelta vincente, diventata un modello in tutto il mondo, che consentì al Friuli Venezia Giulia di ricostruire il tessuto sociale, che sembrava irrimediabilmente distrutto da un evento naturale imprevedibile e catastrofico, partendo dalle fabbriche, dal lavoro e guardando con forza e fiducia al futuro, tutti insieme.

Uniti abbiamo sconfitto l’emergenza del sisma di allora (l'"Orcolat"), uniti supereremo anche questa sfida

Nell’emergenza COVID19 le nostre imprese di allora sono oggi gli ospedali e le strutture sanitarie, che necessitano del massimo sostegno di tutti per fermare la diffusione del COVID 19 e consentire a tutti noi e alle nostre Famiglie di riprendere in mano al più presto le nostre vite, i nostri affetti e il nostro lavoro.

Diamo più forza oggi a chi ci proteggerà anche in futuro obiettivo della raccolta

La raccolta è finalizzata principalmente a incrementare gli strumenti diagnostici e di ricerca delle strutture sanitarie di alto livello del Friuli - Venezia Giulia. In questo modo sarà anche possibile definire più rapidamente un profilo di rischio della popolazione che permetta di sviluppare approcci preventivi sia all’attuale coronavirus che ad altri virus emergenti della stessa famiglia, oltre ad aiutare lo sviluppo di terapie efficaci nel medio-lungo termine.

Le donazioni verranno quindi utilizzate:
 

  • per l'acquisto di macchinari e dispositivi (ad es. tamponi), da devolvere alle strutture sanitarie regionali preposte per aumentare la loro capacità di screening e di diagnosi;
     
  • per consentire, in conformità alle linee-guida regionali, una estensione delle campagne di screening a partire dagli operatori sanitari, dalle residenze sanitarie, dai lavoratori oggi impegnati nei servizi pubblici/privati indispensabili per poi coprire, quanto più possibile, il resto dei lavoratori e della popolazione.

 

​​​​​​​Organizzazione

La campagna di raccolta è stata promossa e sarà organizzata da un Comitato Promotore/Organizzatore, che si avvale del supporto di un Comitato Tecnico-Scientifico per individuare le strutture ed i progetti destinatari dei fondi raccolti.

Comitato promotore/organizzatore: Adriano Luci (imprenditore); Gianattilio Usoni (dottore commercialista); Loris Basso (Pres. Ente Friuli nel Mondo); Antoniomaria Bardelli (imprenditore).

Comitato tecnico-scientifico: per l’università di Udine Francesco Curcio (Prof. di Patologia Clinica, Gianluca Tell (Prof. di Biologia Molecolare), Carlo Ennio Michele Pucillo (Prof. di Patologia Generale), Laura Rizzi (Ricercatrice di Econometria), Luca Grassetti (Ricercatore di Statistica economica). Per l’Irccs Burlo Garofolo di Trieste Fabio Barbone (Prof. di Igiene Generale e Applicata). Felice Pietro Fanizza (Ingegnere/Innovation Manager).

Patrocinio: l’iniziativa si avvale del patrocinio di Ente Friuli nel Mondo e Confapi Udine (altri Enti patrocinanti sono in fase di autorizzazione).

Le donazioni sono raccolte attraverso l'Associazione Nicopeja Onlus, messa a disposizione dalla Famiglia Bardelli.


Sostieni la raccolta fondi “EMERGENZA COVID 19 - Proteggiamo chi ci protegge”

Intestatario c/c: Associazione Nicopeja onlus
IBAN: IT 58J 05336 12304 000035734961
BIC: BPPNIT2P601
Causale: “EMERGENZA COVID 19 - Proteggiamo chi ci protegge”

Oppure
sulla piattaforma GoFundMe copiando l’indirizzo gf.me/u/xrxnhu

NB: La donazione è deducibile e detraibile ai sensi della normativa fiscale vigente. Coloro che intendono beneficiare di tale agevolazione dovranno indicare il proprio nominativo, indirizzo di residenza, codice fiscale ed e-mail nel modulo di donazione.

Condividi

Stampa