Comunicato del magnifico rettore del 23 marzo 2020

Carissime e carissimi,

nell’ultimo fine settimana sono stati emanati tre provvedimenti da parte del governo regionale e statale contenenti ulteriori disposizioni circa le restrizioni per la mobilità e le attività lavorative nel territorio nazionale a seguito del diffondersi del virus Covid-19.

Per quanto riguarda il nostro Ateneo, le disposizioni interne già impartite e le misure precauzionali adottate hanno permesso di ridurre drasticamente le presenze presso le nostre sedi, pur garantendo, per quanto possibile in questa situazione di emergenza, attività didattiche, funzioni amministrative e servizi agli studenti.

Questi risultati, come già sottolineato, sono stati raggiunti grazie alla preziosa collaborazione di tutta la Comunità accademica.

Le azioni intraprese ci permettono di essere perfettamente in linea con le ultime disposizioni di legge, ma ritengo comunque doveroso richiamare l’attenzione di tutti, affinché non venga meno il rispetto delle regole, avendo sempre presente che l’obiettivo primario è la salvaguardia della salute di studenti e lavoratori.

In particolare, vi ricordo la necessità di continuare a svolgere, nei termini disposti dalla legge e fino a ulteriori indicazioni, tutte le attività possibili a distanza, limitando la presenza presso le sedi solo ed esclusivamente per funzioni urgenti o indifferibili.

La permanenza presso le nostre sedi deve essere limitata al tempo utile per lo svolgimento di tali funzioni, evitando assolutamente assembramenti e rispettando scrupolosamente le norme precauzionali previste dalla legge.

Ricordo, infine, che sono state chiarite le disposizioni per il personale in smart working e per dottorandi, assegnisti e borsisti.

Non vi nascondo la soddisfazione per come l’Ateneo ha saputo finora affrontare questa drammatica situazione e sono sicuro che ancor di più sapremo essere d’esempio per tutti.

Un sempre grato pensiero e un caro saluto

Il vostro Rettore Roberto Pinton

Condividi

Stampa