AdSWiM lab: il viaggio delle acque dal depuratore al mare

Laboratori didattici per bambini e famiglie a Udine

Il progetto europeo di cooperazione transfrontaliera, coordinato dall’Università di Udine AdSWiM: uso gestito delle acque depurate per la qualità del mare Adriatico unisce il mondo della ricerca e delle istituzioni per lo studio e per il monitoraggio del mare Adriatico e mira a valutarne e migliorarne la qualità, attraverso la gestione delle acque reflue urbane, operando sul ruolo degli impianti di depurazione e riflettendo su come ciascun cittadino può partecipare alla protezione dell'ambiente marino. Con questo spirito è stato elaborato un percorso didattico inserito in una Campagna di sensibilizzazione nazionale e transfrontaliera “Vivi il Mare?” (Do you Sea?), destinata alle scuole primarie sia agli alunni che agli insegnanti, e al contempo ai cittadini delle aree coinvolte nel progetto, partendo proprio dai bambini e dalle loro famiglie. (Scarica i pdf: volantino del laboratorio di Udine; schede didattiche dei laboratori; scheda della visita al depuratore).

“Il LAB ADSWIM è un percorso ludico didattico che approfondisce il viaggio delle acque e in particolare il processo della depurazione,” ci spiega la prof.ssa Sabina Susmel del Dipartimento di Scienze AgroAlimentari Ambientali e Animali-Di4A che coordina il progetto AdSWiM e continua: “Il percorso prevede una serie di attività laboratoriali che esplorano da vicino alcuni concetti base della chimica e della biologia marina. Andremo a costruire un mini depuratore fatto di oggetti di uso quotidiano per individuare il processo della depurazione. Con i microscopi che abbiamo acquistato grazie ai fondi del progetto, i bambini e le famiglie potranno osservare le gocce d’acqua da vicino e avere l’opportunità di riflettere e ragionare con gli scienziati sul ciclo dell’acqua e sul nostro ruolo nella produzione di acqua “sporca” e sul ruolo che ha un depuratore”.

I laboratori didattici gratuiti per bambini dai 6 ai 11 anni e le loro famiglie si svolgeranno questa domenica, 27 settembre 2020 alle ore 10.30 (apertura cancelli è prevista già alle ore 10:00 in modo da accogliere i partecipanti secondo le linee guida e il protocollo per il contrasto alla diffusione del Covid-19) al Parco Ex Macello comunale in Via Sabbadini, 22/32 presso il Museo Friulano di Storia Naturale di Udine. Per partecipare è necessaria la prenotazione tramite il link del Comune di Udine che è uno dei partner progettuali AdSWiM. Il laboratorio ospiterà massimo 14 bambini.

“Abbiamo impostato la nostra Campagna di sensibilizzazione e le attività didattiche rispettando le date internazionali inerenti all’ambiente e al tema dell’acqua. Abbiamo celebrato così la giornata mondiale dell’acqua il 22 marzo spostando le attività didattiche online causa l’emergenza. l’8 giugno abbiamo festeggiato la Giornata del Mare e degli oceani con i partner croati a Zara e a Spalato con laboratori per bambini organizzati direttamente sulla costa; nel mese di luglio per ricordare la giornata del Mediterraneo il partner CAFC Spa di Udine ha organizzato le viste virtuali del depuratore per gli studenti universitari. In agosto siamo tornati in presenza nelle Marche con il partner Università Politecnico delle Marche con i laboratori presso il Centro estivo sulle coste di Fano e abbiamo esplorato l’habitat marino e la vita delle meduse anche  per ricordare il Giorno del debito ecologico”, ci racconta l’arch. Agnese Presotto dell’Ufficio Agenzia Politiche Ambientali del Comune di Udine che cura la comunicazione del progetto e prosegue: “ Il 27 settembre è la giornata internazionale del Turismo ma anche dell’ambiente e dei cambiamenti climatici. È importante sottolineare questa ricorrenza per sensibilizzare i cittadini alle tematiche della sostenibilità e della conservazione del nostro patrimonio idrico e marino.”

Il laboratorio prevede la presenza dei ingeneri di CAFC S.p.A, il terzo partner progettuale regionale che illustreranno in breve il processo di depurazione ai partecipanti. “CAFC Spa svolge un ruolo centrale nell’ambito del progetto Europeo Adswim dato che quest’ultimo si prefigge di armonizzare e migliorare le strategie di trattamento, controllo e gestione delle acque depurate, scaricate in mare al fine di mantenere o migliorare la qualità delle nostre acque di balneazione. Cafc quindi raccoglie ed elabora i dati provenienti dai propri impianti di depurazione per poterli fornire agli altri partner del progetto. Inoltre, grazie alla sua esperienza nel campo della depurazione acque, fornisce un importante contributo per ideare nuove strategie per il trattamento delle acque reflue, “ci chiarisce l’ing. Michele Mion, coordinatore del partner. “Col progetto biennale si concretizzerà l'effettivo trasferimento di tecnologie migliorative fra tutti i dodici partner in modo da adottare, in maniera uniforme, le stesse metodiche su tutti gli impianti: “Fra gli obiettivi rientra infatti quello di stabilire una strategia transfrontaliera comunitaria in vista della condivisione delle medesime linee guida tra Italia e Croazia”, ha commentato ancora l'ingegnere Mion.

Cecilia Corsini che collabora con l’Agenzia Politica Ambientali del Comune di Udine Dipartimento Gestione del Territorio, Infrastrutture e Ambiente e che si occupa delle attività di comunicazione specifica: “Il nostro progetto è stato selezionato tra i 600 progetti presentati al comitato ProESOF che era focalizzato sulla cooperazione e il collegamento in rete della macroregione Adriatica attraverso eventi  incentrati sulla divulgazione scientifica. Il comitato ha deciso di sponsorizzare le attività di laboratori didattici e le visite guidate ai depuratori rivolte ai cittadini, alle scuole e ai giovani con l’obiettivo di sensibilizzarli alle problematiche dell’inquinamento marino e di promuovere buone pratiche gestionali.”

Fiorenza Campion, la responsabile di comunicazione CAFC S.p.A precisa: “Abbiamo preparato una serie di materiali educativi e informativi relativi al progetto e daremo un kit di benvenuto anche ai partecipanti. Abbiamo elaborato un breve filmato per il totem informativo anche in azienda per sensibilizzare sul tema anche i nostri dipendenti. Il moto che abbiamo adottato per la campagna punta proprio sul coinvolgimento di tutti “Il mare è uno solo, la sua cura appartiene a tutti.”

In quest’ottica il comune di Udine e l’Università di Udine, in collaborazione con tutta la partnership e con l’agenzia LETTERAB, hanno sviluppato i moduli didattici e i materiali informativi per le scuole elementari, tra cui anche la videoinfografica che è stata inserita sul canale Play Uniud e sul sito di INDIRE (Ricerca per la Scuola italiana) nel programma della didattica partecipativa.  Le attività formative gratuite per gli insegnanti delle scuole elementari in collaborazione con l’ARPA FVG, il programma dei laboratori educativi gratuiti per le scuole elementari e le visite guidate al depuratore con la collaborazione di CAFC S.p.A, verranno riproposte ai ragazzi e alle scuole per l’anno scolastico 2020/2021.

Per informazioni: Comune di Udine - Ufficio Agenzia Politiche Ambientali - via Stringher 12, tel 0432 1272456, email adswim@comune.udine.it