Impegnati Cosetta Saba e il laboratorio La Camera Ottica

L'Università di Udine partecipa alla mostra “Il video rende felici. Videoarte in Italia”

A Roma, dal 12 aprile al 4 settembre, con il dipartimento di Studi umanistici e del patrimonio culturale

L’Università di Udine, con il dipartimento di Studi umanistici e del patrimonio culturale (Dium), partecipa dal 12 aprile al 4 settembre a Roma alla mostra “Il video rende felici. Videoarte in Italia”. La rassegna, curata da Valentina Valentini, ha come soggetto la videoarte e il cinema d’artista in Italia dalla fine degli anni Sessanta ai primi decenni del nuovo secolo. In mostra 19 installazioni, cui si aggiungono oltre 300 opere raccolte all’interno di rassegne dedicate, per un totale di oltre 100 artiste e artisti coinvolti. 

Per l’Ateneo friulano, la professoressa Cosetta Saba ha curato la rassegna “I centri di produzione”. Si tratta di una selezione di opere provenienti da realtà italiane dedicate alla produzione videoartistica a partire dagli anni Settanta. Queste opere state preservate e restaurate digitalmente, a partire dalle loro matrici analogiche originali, dal laboratorio “La Camera Ottica”. 

La mostra romana è articolata in due spazi, Palazzo delle Esposizioni e Galleria d’Arte Moderna. Il percorso espositivo si snoda attraverso la molteplice varietà di formati: video monocanale, installazioni video, multimediali, interattive, con l’intento di evidenziare le interferenze del video con il cinema, la tv, il teatro, la danza, la fotografia, le arti plastiche. Alle opere esposte si affiancano numerosi documenti, bozzetti, disegni, locandine, manifesti, fotografie e cataloghi, che ne ripercorrono il processo produttivo e il contesto storico. Sono in programma, inoltre, rassegne di film d’artista e video, tavole rotonde e performance dal vivo.

Sullo stesso tema

Lunedì 13 Giugno

Ultimi giorni della mostra “Qui si parla italiano, qui si saluta romanamente...”

Venerdì 17 giugno, alle 16, evento conclusivo a Palazzo di Toppo Wassermann a Udine

Martedì 31 Maggio

Si apre la mostra “Che genere di voto. Immagini e parole dalla stampa friulana sul primo voto alle donne 1946-1948”

La mostra, con il patrocinio dell’Università di Udine e del Comitato unico di garanzia dell’Ateneo, sarà inaugurata il 1 giugno a Palazzo Antonini

Martedì 31 Maggio

“Qui si parla italiano, qui si saluta romanamente...”

A Palazzo di Toppo Wasserman, a Udine, la mostra sulla storia e la memoria dei campi di concentramento fascisti