Progetto e Piattaforma AppInventory, il nuovo catalogo multimediale delle App

Presentazione lunedì 1 aprile a Gemona del Friuli

La città di Gemona e l’Università di Udine, Ufficio Divulgazione scientifica, organizzano per il giorno 1° Aprile dalle 15 alle 17.30 presso la Sala Consiliare di Palazzo Boton, Piazza del Municipio, l’incontro di presentazione della piattaforma Web “AppInventory”, ideata e sviluppata presso il Dipartimento di Scienze matematiche, informatiche e fisiche dell’Università di Udine. L’evento, alla sua terza replica per l’interesse suscitato nelle prime due edizioni, che si sono svolte a Gorizia e ad Udine, è organizzato nell’ambito di UniuforAll, ciclo di incontri di divulgazione scientifica organizzati dall’Università di Udine, e si inserisce nel progetto che il Comune sta sviluppando insieme a Open Fiber, società partecipata da Enel e Cassa depositi e prestiti, che mira a garantire la copertura delle più importanti città italiane allo scopo di realizzare una rete quanto più pervasiva ed efficiente possibile, che permetta al sistema Paese di essere competitivo.

Open Fiber porterà in tutte le frazioni un’infrastruttura interamente in fibra ottica a banda ultra larga in modalità FTTH (Fiber To The Home), ovvero “fibra fino alle case”, che raggiungerà anche condomini, scuole, uffici e strutture della Pubblica amministrazione, velocizzando in tal modo il processo di digitalizzazione. La rete, per la cui realizzazione Open Fiber investirà importanti risorse, consentirà a cittadini e imprese di navigare via internet a un’elevata velocità di connessione, permettendo così all’utente di fruire delle migliori performance possibili.

Aprirà i lavori il Sindaco Roberto Revelant e saranno presenti per il Comune di Gemona: Flavia Virilli, assessore alla cultura; Nicola Bosello, Consigliere delegato alla innovazione tecnologica. I relatori sono la prof.ssa Antonina Dattolo, Delegata del Rettore all’Inclusione digitale e coordinatrice dell’iniziativa e il prof. Marco Corbatto.

AppInventory è un catalogo multimediale di oltre 270 applicazioni, realizzato nell’arco di due anni con il coinvolgimento attivo di 138 studenti universitari e con un attento lavoro di modellazione e coordinamento. La piattaforma mette a disposizione strumenti per scoprire e conoscere applicazioni per la creazione di artefatti digitali, per la comunicazione e la collaborazione online e per l’aggregazione di contenuti eterogenei.

L’esplorazione è supportata da un’interfaccia innovativa e da meccanismi di navigazione che agevolano la scoperta di applicazioni. Concepita inizialmente per informare e supportare i docenti nell’implementazione di forme di didattica attiva e partecipata. La piattaforma rappresenta per tutti un’occasione per scoprire strumenti utili per creare e collaborare online e per orientarsi tra le numerose applicazioni offerte dal Web. In tema di inclusione digitale, AppInventory si propone come strumento di supporto per la diffusione della cultura digitale ed il superamento del digital divide.

Per gli insegnanti la partecipazione prevede crediti riconosciuti dal MIUR previa iscrizione all'evento sulla piattaforma Sofiahttp://www.istruzione.it/pdgf/ selezionandolo tra le iniziative dell'Università degli Studi di Udine. A tutti coloro che parteciperanno si consiglia di presentarsi muniti di smartphone, tablet o computer portatile.

Sullo stesso tema

Venerdì 20 Maggio

Gorizia: 120 bambini all’Università per la mappa parlante della città

Le scuole “Sant’Angela Merici” e “Rismondo” hanno partecipato a un progetto della Fondazione Radio Magica con Sasweb Lab dell’Ateneo, Regione, Comune e Consorzio per lo sviluppo del polo universitario

Martedì 24 Novembre

Diplomazia scientifica e promozione integrata: il ruolo degli addetti scientifici nella promozione della ricerca italiana all’estero

Online giovedì 26 novembre la conferenza Addetti scientifici 2020

Mercoledì 22 Aprile

Il progetto AppInventory dell'Ateneo di Udine sbarca sul sito del Miur

Il lavoro svolto nell’ambito del Sasweb Lab del Dipartimento di Scienze matematiche, informatiche e fisiche