“Tiere e libertât”, il Cirf ricorda Giovanni Minut

Giovedì 5 maggio, alle 17.30, a Palazzo Florio a Udine, Federico Snaidero
e Ferruccio Tassin parleranno del sindacalista, poeta e emigrante di Visco

Una delle personalità più interessanti e per certi versi meno conosciute del Novecento friulano è quella di Giovanni Minut, sindacalista, attivista politico, poeta, emigrante e imprenditore. Nato a Visco nel 1895, è stato uno dei protagonisti del “Biennio Rosso” nella Bassa Friulana, con i suoi infuocati comizi in lingua friulana. Espresse il suo impegno politico e sociale anche in una raccolta di poesie, “Rimis furlanis”, pubblicata a Gorizia nel 1921. Nel 1923 fu “libar di scugnî lâ”: emigrò in Argentina a causa dell'acuirsi delle violenze fasciste. Si spostò poi in Uruguay, dove visse sino al 1967.

A cinquantacinque anni dalla sua morte, nell'ambito della Setemane de Culture Furlane promossa dalla Società filologica friulana, il Centro interdipartimentale per lo sviluppo della lingua e della cultura del Friuli (Cirf) dell’Università di Udine presenta un incontro dedicato proprio alla figura di quello che fu definito “il predicjadôr furlan” (o “il predicjadôr socialist”) e ai diversi contesti storici e sociali in cui si è trovato, dalle lotte contandine e operaie del Friuli alla nuova vita condotta in Sudamerica.

Su questi temi si confronteranno due studiosi che, seguendo la scia pinierista, negli anni Settanta del secolos corso, di Renato Jacumin per la parte storica e politica e di Renzo Faggin per quella letteraria, si sono occupati della figura di Minut: Ferruccio Tassin, tra l'altro curatore nel 2017 di una nuova edizione della raccolta “Rimis furlanis” pubblicata dalla Filologica, e Federico Snaidero, insegnante e storico, autore del volume “Giovanni Minut. Terra e libertà”.

L'incontro, coordinato da Marco Stolfo, collaboratore del Cirf e docente a contratto di Storia contemporanea e delle comunicazioni di massa nel Corso di laurea in Relazioni pubbliche dell'Università di Udine, si terrà nella Sala Florio di Palazzo Florio (Via Palladio 8, Udine) con inizio alle 17.30.

Per ulteriori informazioni: CIRF, via Petracco 6, 33100 Udine; tel. 0432 556480, email , Facebook.

 

----------------------------------------------------

 

TIERE E LIBERTÂT”, IL CIRF AL RICUARDE ZUAN MINUT

Ai 5 di Mai in Sale Florio Federico Snaidero e Ferruccio Tassin

a fevelaran dal sindicalist, poete e emigrant di Visc

Une des personalitâts plui interessantis e par cierts viers mancul cognossudis dal Nûfcent furlan e je chê di Zuan Minut, sindicalist, ativist politic, poete, emigrant e imprenditôr. Nassût a Visc intal 1895, al è stât un dai protagoniscj dal “Bieni Ros” inte Basse Furlane, cui siei comizis infogâts in lenghe furlane. Al à pandût il so impegn politic e sociâl ancje Cuntune racuelte di poesiis, “Rimis furlanis”, publicade a Gurize intal 1921. Intal 1923 al è stât “libar di scugnî lâ”, emigrant in Argjentine par vie dal spiçâ des violencis fassistis. Plui indenant al è lât in Uruguay, dulà che al à vivût fint al 1967.

A cincuantecinc agns de sô muart, inte suaze de Setemane de Culture Furlane promovude de Societât Filologjiche Furlane, il Centri interdipartimentâl pal disvilup de lenghe e de culture dal Friûl (Cirf) de Universitât dal Friûl al presente un incuintri dal titul “Giovanni Minut. Tiere e Libertât”dedicât propit ae figure di chel che al è stât definît “il predicjadôr furlan” (o “il predicjadôr socialist”) e ai diviers contescj storics e sociâls là che si è cjatât, des lotis contandinis e operariis dal Friûl ae gnove vite inte Americhe dal Sud.

Su chescj temis si confrontaran doi studiôs che, lant daûr des iniziativis pionieristichis, ancjemò intai agns Setante dal secul stât, di Renato Jacumin pe part storiche e politiche e di Renzo Faggin par chê leterarie, si son interessâts de figure di Minut: FerruccioTassin, che al è stât ancje curadôr intal 2017 di une gnove edizion de racuelte “Rimis furlanis” publicade de Filologjiche, e Federico Snaidero, insegnant e storic, autôr dal volum “Giovanni Minut. Terra e libertà”.

L'incuintri, coordenât di Marco Stolfo, colaboradôr dal Cirf e docent a contrat di Storie contemporanie e des comunicazions di masse intal Cors di lauree in Relazions publichis de Universitât dal Friûl, si tignarà inte Sale Florio di Palaç Florio (Vie Palladio 8, Udin) a 5 e mieze dopo di misdì.

Par altris informazions: CIRF, vie Petracco 6, 33100 Udin; tel. 0432 556480; pueste eletroniche e Facebook.

Sullo stesso tema

Martedì 24 Maggio

Lingue minoritarie e ricerca linguistica in Friuli Venezia Giulia e nel Nordest

Convegno giovedì 26 e venerdì 27 maggio a Palazzo Antonini a Udine

Martedì 3 Maggio

Da due cartonoon doppiati in friulano a un viaggio in Bosnia Erzegovina: quando le lingue diventano ponti

Giovedì 5 maggio, alle 16, online e in presenza, nel polo di via Margreth a Udine

Mercoledì 20 Aprile

Certificazione del friulano: presentati i nuovi strumenti didattici

I materiali sono stati predisposti dall’Università friulana grazie alla collaborazione con la Regione e l’ARLeF