Nel giorno in cui si celebrava San Francesco d'Assisi, patrono d'Italia

Convenzione a tre per promuovere a tutti i livelli la cultura del rispetto e della protezione degli animali

Siglata da DI4A Uniud, Comune di Codroipo e cooperativa “Lupus in Fabula”. Incluso nell'accordo anche lo 'sportello animali

Sviluppare percorsi di formazione per i cittadini e per i volontari dello 'sportello animali e per quelli delle associazioni che si occupano della qualità di vita e del rispetto degli animali e promuovere la cultura del rispetto e della protezione degli animali, mediante convegni e incontri pubblici con i cittadini e con i volontari che operano in questo ambito. Sono gli obiettivi della convenzione siglata al polo scientifico dei Rizzi venerdì 4 ottobre a Udine dal DI4A, Dipartimento di Scienze AgroAlimentari, Ambientali e Animali dell'Ateneo friulano, dal Comune di Codroipo e dalla Cooperativa 'Lupus in Fabula', proprio nel giorno in cui si celebrava San Francesco d'Assisi, patrono d’Italia e amico degli animali.

A sottoscrivere l'accordo di collaborazione di durata triennale sono stati il prof. Paolo Ceccon, direttore del DI4A, il sindaco di Codroipo Fabio Marchetti e la presidente della cooperativa di servizi di cura per animali Lupus in Fabula, Chiara Vattolo.

Il direttore del Dipartimento, prof Paolo Ceccon, ha sottolineato l’importanza della collaborazione dell’Ateneo con gli enti territoriali e con le associazioni che operano nel territorio. «Le finalità istituzionali dell’università di Udine - ha detto - non riguardano infatti solo la scienza e il trasferimento tecnologico, ma anche le attività dedicate alla cultura e al sociale».

Nello specifico, il riferimento per il dipartimento dell’Ateneo udinese sarà il professor Bruno Stefanon, genetista animale e docente di biologia degli animali da compagnia. «La relazione fra l’uomo e gli animali è molto cambiata – ha commentato Stefanon - e la diffusione degli animali da compagnia negli ambiti urbani richiede un’attenzione e una sensibilità diversa rispetto al passato. Anche per la fauna  - ha continuato - si osserva una mutazione dell’atteggiamento, e gli animali selvatici considerati quasi esclusivamente prede per la caccia oggi rappresentano un elemento prezioso per il territorio e un arricchimento della biodiversità. Nel terzo millennio, quindi – ha concluso – si profila una nuova alleanza fra l’uomo e gli animali».

Il primo cittadino di Codroipo, Fabio Marchetti, ha manifestato tutta la sua soddisfazione per l’ulteriore tassello che si aggiunge alla costituzione e apertura dello Sportello Animali. «La Convenzione siglata quest’oggi – ha detto - evidenzia l’importanza della presenza dell’Università degli Studi di Udine a favore delle politiche del territorio, sia per orientare i giovani nella scelta della propria formazione, sia per attivare tutte quelle strategie grazie alle attività dell’Ateneo Udinese».

«Riteniamo la firma odierna fondamentale nel percorso che avvia la collaborazione con l’Università del Friuli e la Città di Codroipo – ha proseguito il sindaco -, oltre a rappresentare nell’immediato un servizio al territorio, e penso anche e soprattutto alle future iniziative che necessariamente verranno generate da questa intesa: mi riferisco in particolare alle opportunità lavorative che potranno generarsi».

«Le attività di formazione - ha infine aggiunto il sindaco - stanno assumendo un ruolo sempre più strategico in settori di attività che fino a qualche anno fa erano impensabili”. “Inoltre oggi il governo del territorio richiede professionalità e competenze che solo grazie a sinergie tra istituzioni locali e Università potranno essere garantite e concretizzate».

«Questa convenzione – ha dichiarato Chiara Vattolo, presidente della Cooperativa - segna un importante e concreto passo avanti nella promozione della cultura del rispetto degli animali e nell’affermazione del principio etico del benessere animale».

Le parti che hanno sottoscritto la convenzione, dichiarandosi «interessate a collaborare in sinergia per sviluppare le attività di informazione e di formazione su temi relativi agli animali da compagnia, da reddito e alla fauna selvatica, nel rispetto della normativa vigente e dell’ambiente, nonché di attività per sensibilizzare e promuovere la cultura del rispetto degli animali il miglioramento della loro qualità», hanno contestualmente nominato referenti per l'attuazione dell'accordo oltre al prof. Bruno Stefanon (per Uniud), lo stesso sindaco Marchetti per il Comune di Codroipo e la dottoressa  Vattolo per la cooperativa.

Sullo stesso tema

Giovedì 12 Settembre

Convenzione Admo-Uniud: collaborare per diffondere la cultura del dono del midollo osseo

Durata 3 anni. A siglarla il rettore De Toni e la presidente Admo Fvg Rugo

Venerdì 24 Maggio

Firmata convenzione quadro tra Università e gestori in tema di ciclo idrico integrato

Obiettivo collaborazione nel segno di sostenibilità e innovazione