201 i titoli conseguiti all’Ateneo, dal 2019, in queste aree. Un centinaio i dottori di ricerca presenti

PhD Day per l'ambito medico e scientifico, consegnati i diplomi di dottorato

La cerimonia si è tenuta nel pomeriggio a Udine, nel polo di via Tomadini

All’Università di Udine si è svolta nel pomeriggio la cerimonia di consegna dei diplomi di dottorato di ricerca nell’ambito scientifico e medico. Il PhD Day è stato festeggiato nell’Aula Strassoldo del polo universitario di Via Tomadini 30/a. Presente circa la metà dei 201 dottori e dottoresse che, dal 2019, hanno conseguito il titolo nelle relative aree. Il 16 dicembre, nello stesso luogo, era stato festeggiato il PhD Day per quelle umanistica, linguistica ed economico-giuridica, dopo uno stop di tre anni conseguente alla pandemia di Covid-19.

Ad aprire nel pomeriggio la cerimonia, intorno alle 15, è stato il rettore Roberto Pinton, con il suo benvenuto. Si sono poi succedute l’introduzione del delegato per la Ricerca Alessandro Trovarelli e la prolusione “Il cervello, la memoria e l’apprendimento” di Giorgio Vallortigara, docente di Neuroscienze del Center for Mind/Brain Sciences dell’Università di Trento. Spazio poi alla consegna dei diplomi di dottorato di ricerca e, in chiusura, al tradizionale canto del Gaudeamus, a cura del coro “G. Pressacco” dell’Università di Udine.

Presenti in aula, 99 dottori e dottoresse dei corsi di: Scienze biomediche e biotecnologiche; Alimenti e salute umana; Scienze e biotecnologie agrarie; Informatica e scienze matematiche e fisiche; Ingegneria industriale e dell’informazione; Scienze dell’ingegneria energetica e ambientale. I cicli coinvolti vanno dal XXXI al XXXIV.

«La cerimonia rende omaggio all’impegno profuso da tutti questi giovani per completare il più alto livello di formazione accademico, e anche dai loro supervisori» afferma il rettore Roberto Pinton. «Un percorso intenso, durante il quale hanno dovuto affrontare anche le difficoltà conseguenti alla pandemia di Covid-19. A tutti loro va il nostro plauso, con l’augurio di un futuro professionale ricco di soddisfazioni».

«Le nostre congratulazioni a tutti i dottori e le dottoresse protagonisti di questo PhD Day» commenta il delegato per la Ricerca Alessandro Trovarelli. «Il successo di percorso dei nostri dottorandi è il successo della ricerca dell’ateneo e per questo non posso che ringraziarli tutti per il contributo che hanno dato alla crescita dell’ateneo».

Presenti al PhD Day anche: Gianluca Tell, delegato del direttore del Dipartimento di Area medica; Alessandra Corazza, coordinatrice del dottorato in Scienze biomediche e biotecnologiche; Edi Piasentier, direttore del Dipartimento di Scienze agroalimentari, ambientali e animali; Walter Baratta, delegato per il coordinatore del dottorato in Alimenti e salute umana; Francesco Nazzi, coordinatore del corso in Scienze e biotecnologie agrarie; Pietro Corvaja, direttore del Dipartimento di Scienze matematiche, informatiche e fisiche; Marino Miculan, delegato per il coordinatore del dottorato in Informatica e scienze matematiche e fisiche; Alessandro Gasparetto, direttore del Dipartimento Politecnico di ingegneria e architettura; David Esseni, coordinatore del dottorato in Ingegneria industriale e dell’informazione; Cristian Marchioli, coordinatore del corso in Scienze dell’ingegneria energetica e ambientale.

La prolusione di Giorgio Vallortigara

Sullo stesso tema

Martedì 17 Gennaio

PhD Day per l'ambito medico e scientifico

Venerdì 20 gennaio, dalle 15, a Udine, nel polo di via Tomadini 30/a

Lunedì 19 Dicembre

Consegnata la targa al merito a Raffaele Testolin

Riconoscimento professionale conferito dall'Ordine nazionale dei dottori agronomi e forestali per l’attività di rilievo in Italia e all’estero

Venerdì 16 Dicembre

PhD Day, consegnati i diplomi di dottorato di ricerca

La cerimonia ha riguardato gli oltre cento titoli conseguiti, dal 2019, nelle aree umanistica, linguistica ed economica-giuridica