La viticoltura carsica alla luce dei cambiamenti climatici

Simposio scientifico-tecnico nell'ambito del Progetto Acquavitis

Si svolgerà giovedì 4 novembre, dalle 11 alle 13 al castello di Štanjel in Slovenia il simposio scientifico-tecnico intitolato “La viticoltura carsica alla luce dei cambiamenti climatici” nell’ambito del progetto Interreg Italia – Slovenia “Acquavitis - soluzioni innovative per l’uso efficiente dell’acqua in viticoltura transfrontaliera”, di cui l’Università degli Studi di Udine è uno dei sei partner progettuali.

L’evento, organizzato dall'Istituto Agrario della Slovenia, coordinatore del progetto in collaborazione con i partner, prevede cinque interventi che si focalizzano sulle caratteristiche agrometeorologiche, lo stress idrico e il ciclo idrologico nei vigneti del Carso che sono monitorati con diverse tecniche innovative nell’ambito del progetto Acquavitis.

Il simposio fa parte delle attività di informazione e di formazione progettuale che coinvolgono produttori, tecnici, enologi, ricercatori, media e anche studenti sul territorio transfrontaliero” precisa il prof. Paolo Sivilotti, docente del Dipartimento di Scienze agroalimentari, ambientali e animali dell’Università degli studi di Udine, project manager dell’Università degli  studi di Udine e aggiunge:“il progetto è stato prolungato fino all’agosto 2022 e dal mese di marzo, è stato integrato con fondi aggiuntivi grazie all’approvazione dello schema di finanziamento per azioni pilota, sempre nell’ambito dell’asse prioritario 3, mirato ai progetti standard e finanziati nell’ambito del bando mirato n.07/2019. Grazie alle risorse aggiuntive, si procederà all’aggiornamento del portale web www.acquavitis.eu con aggiunta di immagini satellitari, volte al monitoraggio dell’umidità del suolo del vigneto per un periodo di tempo più esteso. Sono previsti ulteriori campionamenti dell’acqua e del suolo e nuovi testi riguardanti le ondate di calore e lo stress idrico per studiare le tecnologie d’irrigazione, ulteriori rilevamenti con camera iperspettrale e multispettrale, istallata su aeree e droni e, un webinar aggiuntivo sulle tecnologie innovative verdi per mitigare i cambiamenti climatici e sull’ottimizzazione del consumo idrico.”

Per partecipare all'evento di Štanjel in presenza è necessaria la registrazione al pr@kis.si  entro il 3 novembre 2021.Tutti coloro che non potranno partecipare all'evento in presenza, sono invitati a unirsi a noi tramite la piattaforma Zoom  dal seguente link: https://bit.ly/3pG5oMp

Sullo stesso tema

Venerdì 10 Giugno

Undici argentini di origini friulane al corso “valori identitari e imprenditorialità”

Lunedì 13, alle 10, a Palazzo Florio, inaugurazione del percorso formativo su identità, lingua e cultura italiana e friulana, conoscenza culturale ed economica del territorio

Giovedì 9 Giugno

Vent’anni di Scienze dell’architettura a Udine: summer school dedicata a Palladio

Il 13 e 14 giugno focus con studiosi internazionali sulle nuove frontiere dell’architettura tra digitalizzazione, realtà virtuale e aumentata. Quest’anno il corso ha aumentato gli immatricolati del 36%